asset management

Intermonte porta a Ginevra 10 società italiane di servizi aziendali

La due giorni dell'European MidCap Event si concluderà domani. L'evento, che ospita 27 case di investimento e 38 gestori europei, ha l'obiettivo di creare occasioni di incontro tra imprese e investitori

Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte Sim

Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte Sim

È iniziato oggi e si concluderà domani la nuova tappa dell’European MidCap Event di Intermonte Sim in collaborazione con Cf&B Communication dedicata alle medie aziende italiane. Il ciclo di incontri della banca di investimenti indipendente, ospitato dall'Hotel President Wilson di Ginevra, ospita 27 case di investimento e 38 gestori europei, provenienti da Svizzera, Francia e Paesi Bassi.

Il programma dell’evento prevede 45 incontri one-to-one e meeting group ha come protagoniste dieci società: Aquafil, Banca Sistema, Be, El.en, Emak, The Ieg, group, Fine Foods & Pharmaceuticals, Interpump, Recordati, e Reply. Le aziende sono rappresentative di di vari settori, che spaziano dai servizi bancari al settore farmaceutico, fino ad arrivare ai servizi digitali e le soluzioni It. L’appuntamento ginevrino fa seguito agli eventi di Francoforte, Copenaghen, Amsterdam, Parigi e Madrid e vedrà Intermonte, unico broker italiano. 

Durante tutto il 2019, Intermonte Sim ha accompagnato nelle principali piazze finanziarie europee più di 50 mid-cap italiane. Un ciclo di incontri periodici con investitori provenienti da diversi Paesi, per offrire una nuova occasione di allargare la propria base di azionisti.  

“Presidiamo il mercato delle mid-caps italiane, da oltre venti anni, con attività specifica di ricerca, intermediazione e consulenza", commenta Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte Sim. "Siamo arrivati a coprire oltre 140 titoli con il nostro ufficio studi, un numero che ci annovera come primi del mercato italiano”.

“Nelle tappe precedenti abbiamo avuto modo di constatare quanto un evento di questo tipo possa dare un concreto contributo nel creare sinergie fra aziende italiane e investitori europei", aggiunge aggiunge Micaela Ferruta (in foto), responsabile corporate broking e specialist.

"Il nostro obiettivo è, da sempre, quello di supportare le eccellenze delle mid and small cap e offrire alle società nostre clienti l’opportunità di incontrare investitori istituzionali, italiani e stranieri, che possano essere interessati alla loro equity story”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo