Risultati

Copernico Sim, semestrale positiva nonostante il Covid

Fatturato, patrimonio netto e raccolta netta fanno segnare un aumento rispetto allo stesso periodo del 2019

Saverio Scelzo, presidente e ad di Copernico Sim

Saverio Scelzo, presidente e ad di Copernico Sim

Il Consiglio di amministrazione di Copernico Sim S.p.A. ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020. Il fatturato, nonostante l’avverso contesto di mercato e l’emergenza sanitaria in essere, registra una crescita di circa il 4,8% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente, attestandosi a 3,3 milioni di Euro, mentre le commissioni passive, pari a 1,9 milioni di Euro, hanno subito una contrazione di circa il 2% sempre con riferimento al primo semestre del 2019. Il margine di intermediazione cresce, pertanto, di circa l’8,4% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente, raggiungendo, al 30 giugno 2020, 1,5 milioni di Euro. Il patrimonio netto è pari a 4,67 milioni contro 4,3 milioni nel primo semestre 2019; la raccolta netta: Euro a 17,5 milioni contro 9,3 milioni. Il numero di consulenti è sceso di due unità, da 85 a 83, gli Asset under management di 3 milioni, da 561 a 558.

Il presidente del Consiglio di amministrazione, dott. Saverio Scelzo, ha commentato così la situazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020: “Valuto con estremo favore i risultati raggiunti dalla Società in questo semestre a suo modo storico. Nonostante il Covid ed il relativo lockdown, che ha bloccato gran parte del Paese per circa due mesi, la nostra società ha operato senza soluzione di continuità, è cresciuta in quasi tutti gli indicatori ed ha proseguito negli investimenti sul suo futuro e sulla creazione di valore. In condizioni esogene positive, avremmo probabilmente potuto avere risultati anche migliori, ma possiamo affermare che abbiamo una Società solida, che cresce e che è sempre più consapevole delle proprie potenzialità.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo