InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Trimestrale

Amundi, utile netto di 235 milioni in crescita del 2,3%

Gli afflussi sono pari a 34,7 miliardi di euro. Obiettivi ambiziosi per l’Asia, in particolare grazie alla nuova controllata in Cina con BoC. Aum a 1.662 miliardi nei primi nove mesi, con un aumento del 6,4% anno su anno

 Yves Perrier, ceo di Amundi

Yves Perrier, ceo di Amundi

Risultati positivi nel terzo trimestre per Amundi, che registra un utile netto adjusted elevato: € 235 milioni (+ 2,3% rispetto al terzo trimestre 2019 e + 1,0% rispetto al secondo trimestre 2020) con cost/income ratio stabile al 51,2%. Nei primi nove mesi dell'anno, utile netto adjusted pari a 674 milioni di euro (- 8,3% rispetto ai primi nove mesi del 2019), sostanzialmente stabile escludendo i proventi finanziari (influenzati dalla flessione del mercato). Posizionamento già forte in tutta l’Asia (303 miliardi di euro di AUM), grazie ad un approccio pragmatico che unisce joint venture e controllate. La nuova controllata con Bank of China Wealth Management (BoC WM) ha notevolmente migliorato il potenziale di crescita in Cina. Obiettivi ambiziosi per il 2025, oltre 60 miliardi di euro di AUM per Amundi BoC WM, con più di 50 milioni di euro di utile netto. In Asia, un obiettivo di AUM pari a 500 miliardi di euro. Amundi continua a sviluppare anche il suo piano Esg: le masse in gestione sono salite a €345 mld a fine settembre 2020, spinte da un livello elevato di afflussi pari a +€9 mld nel Q3 2020 (+€16 mld per i primi 9 mesi del 2020).

Yves Perrier, Ceo, ha così commentato i risultati:

“Nel terzo trimestre del 2020 Amundi ha conseguito una solida performance operativa sia per ciò che concerne l’attività di business sia per quanto riguarda i risultati. L’elevato livello di afflussi (+€35 mld) è stato trainato da tutti i segmenti di clientela e l’utile netto (€235 ml) è cresciuto del 2,3% rispetto al terzo trimestre 2019. Grazie al suo modello di business diversificato e alla sua efficienza operativa, Amundi sta quindi confermando la sua capacità di unire crescita e redditività, nonostante un contesto di mercato che rimane fragile a causa della crisi generata dal Covid-19. L’Asia è il centro principale della strategia di espansione di Amundi. Nel giro di 5 anni le masse gestite (AUM) di Amundi in Asia sono triplicate, superando i 300 miliardi di euro. Il lancio della nuova controllata in Cina insieme a BoC offre ad Amundi un posizionamento unico in questo mercato in rapido sviluppo. Grazie a questo nuovo fattore di crescita e al contesto favorevole delle altre attività in Asia, Amundi si è prefissata di raggiungere l’obiettivo di €500 miliardi di AUM nella regione entro il 2025.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo