Quantcast

Investimenti sostenibili

Per Dpam obiettivo “Net Zero” entro il 2050

La società ha deciso di aderire alla Net-Zero Asset Managers Initiative impegnandosi a divulgare un report delle proprie azioni entro 12 mesi

Peter De Coensel, ceo di Dpamro” entro il 2050

Peter De Coensel, ceo di Dpam

Dpam - in coerenza con il proprio ruolo di gestore attivo sostenibile - ha deciso di aderire alla Net-Zero Asset Managers Initiative (Nzami) che chiede ai gestori di impegnarsi a sostenere investimenti che siano in linea con l’obiettivo delle emissioni zero entro il 2050.

Prima di compiere questo passo, ha eseguito uno studio di fattibilità per comprendere come l’adesione al progetto non compromettesse i principi fondamentali delle sue strategie, allineando la metodologia proprietaria con gli approcci approvati dai network partner.

Questa include la Science-Based Targets Initiative for Financial Institutions, che fornisce alle società un percorso definito per ridurre le proprie emissioni.

Come partner dell’iniziativa, Dpam si impegna quindi a raggiungere diversi obiettivi chiave:

- operare in partnership con gli investitori su obiettivi di decarbonizzazione “Net Zero” entro il 2050;

- fissare un obiettivo provvisorio riguardante la proporzione di asset da gestire in linea con il raggiungimento delle emissionpi zero;

- rivedere questi obiettivi provvisori almeno ogni cinque anni per arrivare a coprire il 100% delle masse in gestione.

Al fine di rispettare questi impegni, Dpam si atterrà al piano dell’azione in dieci punti della Net-Zero Asset Managers Initiative. Visto che Dpam è un membro del Cdp (Carbon Disclosure Project), quest’ultimo supervisionerà il processo di convalida degli obiettivi entro un anno dall’impegno della società.

Dpam si impegna inoltre a divulgare un report dettagliato delle proprie azioni entro 12 mesi dall’adesione all’iniziativa.

Così ha commentato la decisione Peter De Coensel, ceo di Dpam: "Integrando i rischi e le opportunità del cambiamento climatico nel suo processo decisionale di investimento, Dpam ha sempre valutato l’impatto sugli investimenti considerandone anche le conseguenze. I cosiddetti “rischi di transizione legati al clima” sono in continuo aumento. Quindi, la valutazione dell’attenzione agli impegni Net Zero delle realtà in cui investiamo è diventata essenziale. Come investitori, è arrivato il momento di compiere un passo ulteriore in questo senso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo