Quantcast

Mercato

Franklin Templeton cresce nell’alternative credit con Alcentra

L’acquisizione da Bny Mellon incrementerà gli asset alternativi in gestione fino a 257 miliardi di dollari

Nb Renaissance Partners e Bain Capital puntano su Engineering

Franklin Templeton ha stipulato un accordo definitivo per l'acquisizione di Bny Alcentra Group Holdings da Bny Mellon.

Tra i maggiori gestori europei credit e private debt, Alcentra ha 38 miliardi di dollari di asset under management   con un’esperienza globale in senior secured loans, obbligazioni high yield, private credit, structured credit, strategie special situations e multi-strategy credit.

Fondata nel 2002, dispone di un team composto da circa 180 professionisti distribuiti negli uffici tra la sede centrale di Londra, New York e Boston.

Attraverso questa acquisizione, Benefit Street Partners, investment manager statunitense specializzato in alternative credit di Franklin Templeton, espanderà le sue competenze alternative credit e la sua presenza in Europa, raddoppiando il suo patrimonio gestito fino a 77 miliardi di dollari a livello globale. La transazione continuerà inoltre a rafforzare l'ampiezza e la portata delle strategie di asset alternative di Franklin Templeton e dopo la chiusura della transazione porterà gli asset alternative in gestione a livello societario fino a 257 miliardi di dollari.

Jenny Johnson, presidente e ceo di Franklin Templeton ha così commentato l’operazione: "Negli ultimi anni abbiamo fortemente sviluppato le nostre competenze alternative di gestione patrimoniale e l'acquisizione di Alcentra è un aspetto importante della nostra strategia in ambito di asset alternative: l'espansione in alternative credit a livello europeo. Gli investimenti alternative rappresentano un significativo strumento di diversificazione per i nostri clienti ed un'area di crescente importanza sia per gli investitori individuali che istituzionali. Questa acquisizione allarga il nostro rapporto di lunga data con Bny Mellon e siamo lieti che la struttura della transazione consenta sia a Franklin Templeton che a Bny Mellon di raggiungere i propri obiettivi nel contesto delle attuali condizioni di mercato".

La transazione dovrebbe essere completata all'inizio del primo trimestre 2023 e soggetta alle consuete condizioni di chiusura, comprese alcune approvazioni normative.

Franklin Templeton pagherà 350 milioni di dollari in contanti alla chiusura e fino ad ulteriori 350 milioni di dollari ( in funzione del raggiungimento di determinate soglie di performance nei prossimi quattro anni). Inoltre, si è impegnata ad acquistare da Bny Mellon tutti gli investimenti di capitale iniziale (seed capital) relativi ad Alcentra che, al 31 marzo 2022, erano valutati  circa 305 milioni di dollari.

Al momento della chiusura, Bny Mellon Investment Management continuerà a offrire le competenze di Alcentra nei fondi sub-advisory di Bny Mellon e in regioni selezionate attraverso la sua piattaforma di distribuzione globale, e Bny Mellon continuerà a fornire ad Alcentra supporto nel mantenimento degli asset. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo