Quantcast

covid-19 & banche

Utili a picco, Hsbc quadruplica
la copertura del rischio

L'istituto britannico chiude il primo trimestre con un utile netto in calo del 56,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Da qui, l'incremento del 417% della voce destinata alla copertura del rischio di credito

crisi difesa

Hsbc registra nei primi tre mesi del 2020 un utile netto di 1.785 milioni di dollari (1.649 milioni di euro), in calo del 56,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per effetto dell'impatto della pandemia di Covid-19. Da qui, la decisione di aumentare del 417% la voce destinata alla copertura del rischio di credito.

L'istituto britannico concentra le proprie attività in Asia, dove ha destinato 3.026 milioni di dollari (2.797 milioni di euro) a potenziali perdite su crediti e altre inadempienze, cifra che rappresenta più di cinque volte l'importo di 585 milioni di dollari (540 milioni di euro) stanziato in questa voce nel medesimo intervallo del 2019.

I ricavi di Hsbc da gennaio a marzo sono stati pari a 13.686 milioni di dollari Usa (12.648 milioni di euro), in calo del 5,1% rispetto all'anno precedente, compreso un aumento dell'1,9% del margine di interesse a 7.612 milioni di dollari Usa (7.034 milioni di euro) e del 3,2% delle commissioni attive a 3.123 milioni di dollari Usa (2.886 milioni di euro). I ricavi di intermediazione sono aumentati del 16,7%a 3.364 milioni di dollari (3.109 milioni di euro).

Alla fine del primo trimestre, il Cet1 capital ratio di Hsbc è pari al 14,6%, un decimo in meno rispetto allafine del quarto trimestre 2019, mentre l'indice di copertura della liquidità è pari al 156%. "L'impatto economico della pandemia di Covid-19 sui nostri clienti è stato il principale fattore di cambiamento nella nostra performance finanziaria dall'inizio dell'anno", ha riconosciuto Noel Quinn, ceo dell'istituto, per il quale il conseguente aumento delle perdite su crediti attese nel primo trimestre "ha contribuito a un significativo calo dell'utile ante imposte rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso".

Pertanto, Hsbc avverte che le prospettive per le economie globali nel 2020 sono peggiorate sostanzialmente negli ultimi due mesi e prevede che l'impatto e la durata della crisi Covid-19 porterà probabilmente aulteriori perdite di credito attese, mettendo sotto pressione i ricavia causa dei minori livelli di attività dei clienti e della riduzione dei tassi di interesse complessivi.

"Prevediamo di ridurre i costi operativi per mitigare una parte della riduzione dei ricavi e intendiamo continuare ad esercitare la disciplina dei costi, mantenendo al contempo gli investimenti strategici. Questi fattori dovrebbero portare a una redditività significativamente inferiore nel 2020, rispetto al 2019", ha spiegato la banca.

A questo proposito, la banca ha indicato di aver deciso di ritardare temporaneamente alcuni aspetti del suo piano di trasformazione, tra cui alcuni elementi del programma di riduzione dei costi e le attivitàponderate per il rischio ("RWA"), per cui ora prevede che i costi di ristrutturazione nel 2020 saranno inferiori al previsto.

leggi anche | Deutsche Bank, utili in calo nel primo trimestre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo