Strategie

L’ad di Banca Sella: investiremo di più in tecnologia e consulenza

Vigo: vogliamo creare un ecosistema in cui confluiscano competenze, modelli di business differenti, operatori fintech

Federico Sella, ad dei Banca Sella

Massimo Vigo, ad di Banca Sella

"Stiamo lavorando al nuovo piano strategico 2023. Investiremo ancora di più su due assi già portanti, ossia la tecnologia e la consulenza. Vogliamo sempre più creare un ecosistema in cui confluiscano competenze, modelli di business differenti, operatori fintech. Vogliamo essere una banca aperta, in grado di coinvolgere più attori possibili". Lo ha affermato in un’intervista a Repubblica Massimo Vigo, ad di Banca Sella, la banca del gruppo guidata da Pietro Sella. “Sull'apertura di nuove filiali ci stiamo riflettendo. In Piemonte siamo già abbastanza presenti, stiamo valutando altre aree. Di certo rivisiteremo lo spazio fisico delle filiali. Devono diventare luoghi di contaminazione, dove si possono trovare tutte le competenze della nostra azienda ma dove ci sia posto anche per lo sviluppo di nuove tecnologie. Proprio per questo abbiamo avviato una collaborazione con lo studio Carlo Ratti Associati, con un progetto pilota a Torino. Siamo un'azienda privata con un'anima imprenditoriale antica di 500 anni. La vocazione all'innovazione è nel nostro Dna. Siamo convinti che la tecnologia da un lato ci aiuti nel rapporto con il cliente e dall'altro ci consenta di creare appunto un ecosistema che genera valore per l'intera economia" ha aggiunto Vigo. Sulla situazione economica, l’ad di Banca Sella ha osservato: "I dati congiunturali del terzo trimestre sono migliori rispetto alle previsioni dei mesi centrali dell'anno, su più indicatori. Dall'aumento delle transazioni a quello dei consumi, tutto ci dice che la ripresa è stata più intensa di quanto si pensasse. E di buon auspicio per la chiusura dell'anno e per l'inizio del prossimo. Certo, resta un clima generale di incertezza che non sta aiutando, ma vedo tanti elementi positivi: le politiche comunitarie, la consapevolezza delle banche, la determinazione degli imprenditori, la responsabilità dei cittadini". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo