Quantcast

Banche

Fabi: a Milano il record di segnalazioni di operazioni sospette

L'ammontare nazionale delle segnalazioni ha toccato quota 50 miliardi di euro, il 99% si riferisce a ipotesi di riciclaggio e l'1% a casi di finanziamento al terrorismo

Fabi, appello alla LagardeNo a regole su crediti malati

Lando Maria Sileoni, segretario generale della Fabi

"A Milano, capitale finanziaria italiana, si registra il record di segnalazioni di operazioni sospette, con 5.223 casi, ma la maggior parte del fenomeno si concentra al Sud e al Centro del Paese: sul totale nazionale di 53.027 segnalazioni, nel primo semestre 2020, 7.078 arrivano dalla Campania, 6.759 nel Lazio, 3.292 in Puglia e 835 in Sardegna". Lo ha affermato il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, durante la trasmissione Omnibus su La7. "L'ammontare delle segnalazioni ha toccato quota 50 miliardi di euro, il 99% si riferisce a ipotesi di riciclaggio e l'1% a casi di finanziamento al terrorismo. Ricordo il ruolo fondamentale delle lavoratrici e dei lavoratori bancari che, per legge, sono obbligati a segnalare alle autorità competenti i casi sospetti. L'obbligo riguarda tutto il personale bancario, sia chi lavora nelle direzioni sia chi sta nelle filiali, dall'operatore al direttore" ha aggiunto Sileoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo