Quantcast

Nomine

Credem: Campani futuro direttore generale

Gregori lascerà l’Istituto a fine gennaio del 2023 dopo una lunga carriera nel gruppo iniziata nel 1979

Credem:  Campani futuro direttore generale

Angelo Campani, attuale condirettore generale di Credem

Dopo una lunga carriera professionale iniziata nel '79, arriva il saluto del direttore generale Nazzareno Gregori (68 anni a novembre) che lascerà l’incarico per andare in pensione alla fine di gennaio 2023. Il consiglio di amministrazione ha designato direttore generale l’attuale condirettore generale Angelo Campani.

Entrato nel Credito Emiliano nel 1981, Campani, 59 anni, ha svolto diversi incarichi all’interno del Gruppo, principalmente nell’area commerciale, del people management e dei crediti. Oggi coordina la Business Unit Finanza e i Servizi Crediti, Legale, Centro Servizi (Back Office) e Logistica. E’ inoltre vice presidente di Credemfactor, Credemleasing e Credemtel, società controllate al 100% da Credem.

“Oggi abbiamo comunicato i risultati semestrali, davvero importanti e di cui sono molto soddisfatto, che sono il frutto di un approccio di lungo termine attento a cogliere i segnali di cambiamento con reattività e flessibilità”, ha dichiarato Nazzareno Gregori, direttore generale Credem. “Ed è proprio nel solco della lungimiranza e del pianificare nel lungo periodo insiti nel Dna dell’azienda”, ha proseguito Gregori, “che dopo oltre 44 anni nel Gruppo, ad inizio del 2023, lascerò l’incarico ad Angelo Campani, persona che stimo profondamente e che saprà guidare con capacità ed equilibrio il Gruppo nei prossimi anni. Con questa scelta conto, dopo una vita dedicata al lavoro, di poter spendere maggior tempo con la mia famiglia e, in una nuova forma, per la collettività.”

“Sono emozionato ed onorato di ricevere il testimone da Nazzareno persona di notevole statura professionale con cui ho condiviso un lungo percorso professionale all’interno del Gruppo”, ha commentato Angelo Campani. “Il mio impegno sarà completamente rivolto nel proseguire lo sviluppo del modello di business, mettendo costantemente al centro le persone che lavorano nel Gruppo, il nostro più prezioso asset e l’ingrediente principale per continuare a creare valore per tutti gli stakeholder”, conclude Campani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo