Quantcast

Investimenti & impatto Esg

Banca Mediolanum: il ruolo centrale della finanza responsabile

Fontana Rava ha concesso a Economy Group questa videointervista in cui viene sottolineato l’approccio alla sostenibilità della banca in uno scenario ancora molto difficile per le imprese e per le famiglie

“Il tema della sostenibilità è un tema che oggi non può più essere osservato come un qualcosa di moda”, spiega Edoardo Fontana Rava, head of investment ad insurance services in Banca Mediolanum, “e noi di Banca Mediolanum lo sapevamo molto prima di questa estate calda, ma indubbiamente anche a situazione che stiamo vivendo da un punto di vista climatico oggi conferma l’importanza di questo percorso. Parlo di un percorso che si fa complessivamente insieme con i clienti, perché oggi parliamo di finanza ma la dimensione della sostenibilità riguarda tutti i settori e tutte le aree che riguardano il mondo produttivo, industriale e sociale nel quale viviamo. La dimensione Esg (enviroment, social e governance, ndr) sia una dimensiona che oltrepassa la pura attenzione, la moda, un qualsiasi elemento commerciale per diventare un elemento strutturale il cui percorso determinerà la configurazione dell’offerta delle soluzioni per i clienti”.

Fontana Rava ha concesso a Economy Group questa videointervista visibile nel nostro sito in un periodo difficile per tutti, sui mercati finanziari come nella vita quotidiana di cittadini preoccupati dalle tante criticità del contesto globale. Ed è stata l’occasione per ricordare come oggi il gruppo declini i suoi valori di sempre anche in questo criticissimo contesto. “Banca Mediolanum nasce – ha ricordato - sul principio di essere una banca del cliente, la centralità del cliente è un tratto distintivo dell’azienda: mantenere il cliente al centro significa mantenere anche la comunità al centro, perché il cliente è sostanzialmente lo specchio del territorio. Quando nel 2015 ho iniziato ad occuparmi di questo settore non si parlava ancora di principi Esg, eppure decidemmo di lanciare un prodotto che si chiamava Social Responsible Investment, che aveva l’obiettivo di andare a identificare una serie di dimensioni che sopportavano in particolare la tematica sociale e ambientale in modo più diretto, per cominciare a creare quella sensibilità e quella cultura che permetta sia ai nostri Family Banker, sia ai nostri clienti, come loro nelle loro scelte possono incidere in modo significativo su quello che è l’evoluzione di questa dimensione di sostenibilità”.

“Le aziende che sono più sensibili e orientate alla sostenibilità - ha proseguito il top-manager - sono aziende che riusciranno, nel medio-lungo periodo, a garantire dei risultati decisamente più interessanti. Ad oggi parliamo molto di sostenibilità parlando di ecologia. Negli ultimi anni si è parlato moltissimo di sostenibilità, e in tanti si sono mossi. Però si sono mossi su un mercato in cui le regole non erano così chiare e omogenee. Si è quindi parlato molto di green washing (cioè la prevalente simulazione della sostenibilità, ndr) che in realtà da un lato è derivato dalla volontà del mercato di orientarsi in una direzione, e residualmente anche dall’approfittarne in modo non adeguato. Queste 3 dimensioni sono però le dimensioni chiave che ci fanno capire che le migliori aziende su cui investire sono quelle in grado di garantire un impatto ambientale, un impatto sociale e una governance molto chiara e definita, e che riusciranno ad avere maggior successo nel lungo periodo perché sono più solide”.

“L’impegno come manager, e come Banca Mediolanum – ha concluso Edoardo Fontana Rava - è quello di sapere che il nostro mercato sono i nostri clienti. I nostri clienti sono il territorio, e il territorio ha bisogno di essere supportato adeguatamente. Conseguentemente, se noi facessimo i migliori risultati possibili sulla faccia della terra, senza però tenere al centro la dimensione della sostenibilità e l’attenzione a come li facciamo, sicuramente non staremmo coltivando quello che è il nostro futuro”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo