l'altalena dei listini

Le Borse europee decollano. Milano chiude a +9%

Tutte le piazze continentali apprezzano l'intervento della Fed e le misure messe in campo dall'Europa. Wall Street apre bene. Spread sotto quota 190

Cassa Depositi e Prestiti  lancia un social bond green

La sede di Piazza Affari a Milano

Sarà stato il Qe illimitato della Fed, sarà stata la conferma che la Bce e l'Europa metteranno in campo qualsiasi strumento a loro disposizione per evitare una recessione forse perfino peggiore di quella del 1929. Fatto sta che tutte le borse europee chiudono in fortissimo aumento. Milano per una volta non è "maglia rosa" ma fa registrare un +8,93%, quarta migliore seduta di sempre. Francoforte sale addirittura in doppia cifra a +10,83, mentre Parigi sale dell'8,26%. Bene anche Madrid, che registra un positivo di 7,10 punti percentuali. Il Ftse 100 di Londra arriva al +9,05%. Poco prima delle 13 ora di New York Wall Street è sopra di 9 punti rispetto alla chiusura di ieri.

Uno sguardo allo spread, che scende sotto quota 190, con il rendimento del decennale nostrano che si mantiene intorno all'1,5%. In una settimana il differenziale tra bund e btp è sceso di 90 punti di base, un buon viatico in attesa di capire che cosa faranno le autorità nazionali e sovranazionali per tamponare la situazione. I mercati per ora sembrano voler dare credito a una ripresa tutto sommato rapida della situazione lavorativa (per quella "social" ci vorrà parecchio tempo). Prova ne sia che le borse cinesi stanno tornando su livelli pre-Coronavirus e che la produzione di Pechino è già all'80% della sua capacità, in attesa che vengano tolti i sigilli a Wuhan all'inizio del mese di aprile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo