Quantcast

Succede in Borsa

I listini europei chiudono in tiepido rialzo. Lo spread è ai minimi dal 2016

Piazza Affari si ferma poco sotto quota 22mila punti in attesa del meeting della Fed

borsa

Borse europee in positivo in attesa del meeting della Federal Reserve. Con la conferenza in calendario questa sera alle 20:30 italiane terminerà la due giorni di riunioni di Fomc, il braccio operativo della Banca centrale Usa. Alla luce del fatto che le trattative in vista di un nuovo piano di rilancio fiscale sembrerebbero particolarmente laboriose, l’istituto centrale potrebbe decidere di incrementare gli acquisti di titoli, viste anche le indicazioni in arrivo dall’economia reale. Lo riporta Adnkronos.

A novembre le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno evidenziato un rosso dell’1,1% mensile, contro il -0,3% stimato dagli analisti, mentre l’indice PMI, quello che misura il sentiment dei direttori delle aziende dei servizi, ha fatto registrare una contrazione a 55,3 punti. Meglio del previsto invece il corrispondente dato europeo che, nonostante si sia confermato sotto i 50 punti (la soglia che fa da spartiacque tra espansione e recessione dell’attività economica), ha evidenziato un incremento da 41,7 a 47,3 punti. Bene anche il dato relativo il manifatturiero, salito da 53,8 a 55,5 punti.  Il Ftse Mib ha ritracciato parte dei guadagni della prima metà di giornata chiudendo di poco sotto quota 22 mila punti (+0,23% a 21.986,52 punti). Per quanto riguarda i titoli di stato, rosso di 2 punti percentuali per lo spread Italia-Germania a 107 punti base. Per il differenziale di rendimento si tratta del livello minore dal marzo 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo