Quantcast

Borsa & mercati

Partenza con sprint per i listini europei

A Milano in calo Mediobanca e Generali dopo la notizia della morte di Del Vecchio

Chi guadagna sale, chi perde scende: Wall Street è meritocratica

Seduta con forti guadagni per le borse del Vecchio Continente, nonostante l’attesa per il vertice di Sintra della Banca centrale europea e del dato sull'inflazione della regione previsto per venerdì.

Secondo gli ultimi dati Teleborsa, Francoforte avanza dell'1,47%, si muove in territorio positivo Londra, mostrando un incremento dello 0,72%; Parigi registra un rialzo dello 0,82%. Piazza Affari riporta una variazione pari a +0,06% sul Ftse Mib; il Ftse Italia All-Share (Piazza Affari) si posiziona a 24.196 punti, in prossimità dei livelli precedenti.

Milano nel complesso appare in affanno. Dopo il crollo registrato dal titolo nei giorni scorsi, gli occhi puntati sono ancora puntati su Saipem nel giorno in cui parte l'aumento di capitale da 2 miliardi di euro. L'aumento di capitale prevede l'offerta in opzione di 95 nuove azioni, per ogni azioni ordinaria o di risparmio posseduta.

Il prezzo dei diritti, che saranno negoziati dal 27 giugno al 5 luglio 2022, è stato fissato a 22,4507 euro. Il prezzo di sottoscrizione per ciascuna nuova azione è di 1,013 euro.

In gran spolvero invece Intesa Sanpaolo, tra le migliori del Ftse Mib dopo l’annuncio arrivato nel fine settimana dell'avvio del programma di riacquisto di azioni proprie.

Sulla scia della notizia della morte dell'imprenditore Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, scendono i titoli delle società Mediobanca e Generali.

Seduta in lieve rialzo per il petrolio che avanza a 107,5 dollari per barile, in attesa delle decisioni del G7, riunito a Elmau in Germania, che starebbe valutando la possibilità di un price cap sul costo del barile.

Lo spread si mantiene a +197 punti base, con il rendimento del Btp decennale che si posiziona al 3,47%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo