Quantcast

Politica monetaria

Fed, peggiorano le stime sull’inflazione

Fomc: a luglio appropriato rialzo tassi da 0,50 a 0,75 punti

"Nessuna sorpresa se la Fed tornasse ad aumentare i tassi d'interesse"

La Federal Reserve ha ammesso il rischio che l'inflazione negli Usa potrebbe consolidarsi.

Dai verbali dell'ultima riunione della banca centrale americana, tenutasi il 14 e 15 giugno scorso, e pubblicati ieri, è emersa l'intenzione e la conferma da parte del board della Fed di mantenere il rialzo dei tassi perché le stime sui prezzi sono peggiorate e dunque un ritocco all'insù del costo del denaro a luglio da 0,50 a 0,75 punti è "appropriato".

Secondo i banchieri centrali statunitensi "le prospettive economiche giustificano muoversi verso una linea di policy restrittiva" e "riconoscono la possibilità che se le pressioni inflazionistiche elevate dovessero persistere potrebbe essere appropriata una linea ancor più restrittiva".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo