Quantcast

Osservatorio Euronext Growth Milan

Pmi, operazioni di M&A per oltre 750 milioni

Sul podio delle società più attive Digital360, DigiTouch e NVP

Anna lambiase, AD di IR TOP

Anna Lambiase, fondatore e ceo di IR Top Consulting

Tra il 2021 e il primo semestre dell'anno 58 società quotate su Euronext Growth Milan (pari al 33,3% del totale) hanno realizzato n. 101 operazioni di acquisizione. L’investimento complessivo è stato pari a 751,7 milioni di euro, per un investimento medio per singola transazione pari a 8,2 milioni di euro.  L’82% delle società target è italiana, mentre il 12% delle operazioni ha interessato aziende europee e il 6% ha interessato aziende extra europee.

Le prime 3 società per numero di operazioni sono Digital360 (che ha realizzato 12 acquisizioni), DigiTouch (con 5 transazioni) e NVP (4 acquisizioni).

A fornire il quadro complessivo è l'ultimo Osservatorio Euronext Growth Milan realizzato da IR Top Consulting, boutique finanziaria specializzata sui capital markets e nell’advisory per la quotazione.

Euronext Growth Milan, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle Pmi ad alto potenziale di crescita, si conferma il principale canale di raccolta di capitali per la crescita di questo segmento: dal 2009 ad oggi la raccolta in Ipo è stata pari a 5,6 miliardi di euro segno di una evoluzione culturale a favore dell'Equity che sta interessando tutti i settori.

Al 4 agosto 2022 le società quotate su Euronext Growth Milan ( Egm) sono 182 per una capitalizzazione complessiva pari a 10,7 miliari di euro. Il mercato ha registrato un notevole sviluppo a partire dal 2016, grazie all’effetto combinato dei Piani Individuali di Risparmio (PIR) e del credito di imposta sui costi di Ipo (CDI): +136% in termini di società quotate rispetto al 31 dicembre 2016 e +267% in termini di capitalizzazione rispetto al 31 dicembre 2016.

Rispetto alle attuali 182 società i settori maggiormente rappresentati in termini di numero sono: Technology Services (16%), Producer Manufacturing (11%), e Commercial Services (11%). In termini di capitalizzazione: Technology Services (22%), Producer Manufacturing (15%), e Electronic Technology (12%).

Nel 2022 (fino al 4 agosto) sono approdate sul mercato 15 Società mentre 1 società è passata al mercato Star, 4 società sono state oggetto di Opa e 2 società sono state delistate.

Anna Lambiase, ceo di IR Top Consulting ha sottolineato i trend emersi dall'Osservatorio: “Le operazioni di M&A sono una delle policy di "use of proceeds" più diffuse dopo l’Ipo su Euronext Growth Milan. I dati del nostro Osservatorio Egm mostrano come una crescita per linee interne e programmi di M&A abbiano portato a uno sviluppo delle imprese, promuovendone diversi processi di consolidamento in differenti settori del tessuto imprenditoriale italiano. Le riorganizzazioni legate all’attività di M&A hanno portato a una ristrutturazione dei modelli di business, ad un’accelerazione dello sviluppo del digitale e a una maggiore attenzione ai temi della sostenibilità. Tali operazioni sono altresì possibili grazie a investimenti sempre più crescenti volti a favorire la nascita e lo sviluppo di nuove tecnologie o catene di fornitura per ampliare i mercati di sbocco. La quotazione in Borsa si dimostra lo strumento più utilizzato dalle Pmi per accelerare la crescita per linee esterne".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo