Quantcast

Borsa & mercati

Stop alle obbligazioni neozelandesi

Motivi fiscali alla base della sospensione dagli scambi

Bond

A decorrere dalla seduta del 24 agosto scorso e fino a successivo provvedimento, Borsa Italiana ha decretato la sospensione dalle negoziazioni nel Mercato telematico delle obbligazioni (Mot), segmento EuroMot, e nel mercato EuroTlx, di alcune obbligazioni neozelandesi.

Si tratta di nove bond governativi Nuova Zelanda con scadenze differenziate fino al 2051 e di due obbligazioni della World Bank Sustainable a tasso fisso in dollari neozelandesi. Come riporta Plus – Sole24ore, “alla base della decisione ci sarebbero fattori legati a motivi fiscali per evitare discrepanze tra le controparti di mercato”. A darne notizia è anche Hi-Mtf Sim che organizza e gestisce il mercato Hi-Mtf.

La decisione fa seguito alle comunicazioni degli International central securities depositories (Icsd) relative alla liquidazione dei contratti sulle “domestic debt securities” Nuova Zelanda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo