Quantcast

Vigilanza

Ocf, radiata consulente per “operatività radicalmente irregolare”

La decisione arriva dopo l’accertamento di diversi episodi di acquisizione mediante distrazione della disponibilità di somme della clientela e il rilascio di false informazioni alla clientela

GWA Scf radiata dall’albo unico dei consulenti finanziari

Il  comitato di vigilanza dell’organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari ha radiato  dall’Albo unico la signora M.D.G., consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking.

Ad inviare all’Ocf la segnalazione di presunte condotte irregolari era stata la stessa rete con una nota del marzo 2021.

Come si legge dal testo del provvedimento n.1973, “dalle risultanze acquisite nel corso dell’attività di vigilanza, ( l’Organismo di Vigilanza) ha contestato alla Sig.ra M.D.G, ai sensi dell’art. 196, comma 2, del TUF, la violazione dell’art. 158, comma 1, del Regolamento Intermediari, per aver:

-             acquisito, mediante distrazione, la disponibilità di somme di pertinenza di clienti o potenziali clienti;

-             comunicato a clienti o potenziali clienti informazioni non rispondenti al vero.

-             la sussistenza di diversi episodi di acquisizione mediante distrazione della disponibilità di somme della clientela (ciascuno dei quali autonomamente suscettibile di determinare una violazione punibile con il massimo edittale), le modalità con cui sono stati attuati (anche attraverso il doloso rilascio di false informazioni alla clientela), l’elevato ammontare della somma di denaro di cui risulta l’avvenuta acquisizione e il conseguente obbligo di risarcimento cui è stato chiamato l’intermediario mandante nonché la complessiva operatività radicalmente irregolare, posta in essere in modo reiterato nei confronti di diversi clienti in un ampio arco temporale - la cui finalità resta caratterizzata da una rilevante opacità - costituiscono circostanze particolarmente aggravanti e tali da compromettere del tutto l’affidabilità della consulente ad operare sul mercato”.

Sulla base dei fatti, delle valutazioni e delle motivazioni contenute nell’atto di accertamento, l’Ocf ha quindi deliberato la radiazione dall’Albo lo scorso 21 luglio.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo