Quantcast

Consumi

Amex, largo ai pagamenti elettronici

Crescono gli acquisti nei negozi di prossimità e le “micro transazioni” comprese tra 5 e 10 euro

Per Codacons l'obbligo del Pos è giusto, "ma un costo per le imprese"

Le limitazioni agli spostamenti imposti dal periodo più caldo della pandemia hanno riportato in auge la centralità dei negozi di prossimità all’interno dei quartieri.

E' uno degli aspetti emersi nel corso dell’indagine commissionata da American Express a Nielsen che ha sottolineato il consolidamento dell’abitudine degli italiani a recarsi presso i piccoli esercenti vicino casa e a fare shopping a "km zero".

Nell’ultimo anno, secondo i dati dell'analisi, il 30% dei consumatori ha acquistato più frequentemente nei negozi di prossimità e il 54% ha usufruito di più dei servizi del proprio quartiere. Tra i motivi alla base della scelta vi sono stati: la piacevolezza di fare la spesa vicino casa (79%), il supporto all’economia locale (77%), la comodità (56%) e il risparmio di tempo (36%).

Cresce lo shopping nei negozi di quartiere

L'indagine condotta con Nielsen dal titolo "Abitudini e tendenze di quartiere", basata su 750 interviste, ha confermato l’emergere di tendenze destinate a restare nell’ambito dei consumi e dei pagamenti di piccolo importo.

Il 68% degli intervistati dichiara di essere orgoglioso del proprio quartiere, soprattutto per i servizi disponibili e per le attività commerciali. In particolare la presenza di negozi locali è considerata soddisfacente da più della metà del campione. Nell'ultimo anno, il 30% ha anche segnalato un aumento del ricorso ai negozi di quartiere legato alla comodità, ma anche a una percezione della qualità dei prodotti offerti e dei nuovi punti vendita scoperti.

Il 79% dei consumatori ritiene che lo shopping vicino a casa sia più piacevole e il 77% che si possa aiutare l'economia locale. Il prezzo "ragionevole" è la caratteristica più desiderata per la scelta di un punto vendita di riferimento, seguita dalla qualità dei prodotti/servizi offerti e dalla pulizia dei locali e dalla varietà di scelta.

La tendenza è destinata a continuare nei mesi futuri in quanto l'84% dei consumatori afferma che continuerà a fare shopping nel quartiere per comodità e per risparmiare tempo e il 70% che preferirà i piccoli negozi rispetto alle grandi catene.

Cresce la popolarità dei pagamenti elettronici

Il ricorso a sistemi di pagamento elettronico è ancora in aumento nell'ultimo anno. C'è stato un incremento del 56% dei pagamenti tramite Pos, del 53% della modalità contactless e del 37% dei pagamenti tramite smartphone. Crescono i “micro pagamenti”: il 78% dei consumatori ha portato a termine transazioni elettroniche per importi compresi tra 5 e 10 euro. Tra i vantaggi legati all'utilizzo di sistemi di pagamento elettronici vengono citate: le promozioni (85%), i programmi di fidelizzazione, come Membership Rewards di American Express (76%), e i programmi di cashback (69%). Quest'anno il sondaggio mostra come il cashback sia in grado di esercitare una maggiore influenza nella scelta di dove acquistare sulla fascia di popolazione più giovane (66% dei millennials, rispetto al 61% del 2021).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo