certificati

Ig Europe, sono quasi 2 milioni i turbo24 scambiati fino ad oggi

La risposta dei broker ai nuovi certificati turbo24 della società di trading appare più che positiva. Quasi un terzo degli scambi è avvenuto al di fuori del consueto orario di negoziazione

Ig Europe raggiunge il 1,7 milioni di turbo 24 scambiati

Nel panorama degli strumenti finanziari a disposizione degli investitori per la loro attività di trading, i certificati, in particolare quelli Turbo, rivestono un ruolo importante e risultano particolarmente apprezzati dal cliente finale.

In questo contesto si è inserito Ig Europe rendendosi fautore di una svolta storica attraverso il lancio dei nuovi Turbo24, i primi certificati turbo al mondo ad essere quotati 24 ore su 24, 5 giorni su 7. Dal momento del lancio è possibile investire su un totale di 20 sottostanti, scelti tra i più scambiati dai trader e suddivisi tra indici azionari, materie prime e valute. I Turbo24 si adattano alle esigenze degli investitori, grazie a caratteristiche innovative.

La prima è data dal fatto che sono quotati h24, peculiarità che dà ai trader la possibilità di intervenire con continuità sul mercato. Non esiste a oggi alcun prodotto di questo genere che abbia una estensione di orari di questo tipo. In effetti la disponibilità agli scambi h24 rende lo strumento unico poichè permette ai trader di sfruttare gli eventi di mercato e di operare anche oltre i canonici orari di contrattazione.

Importante è anche la possibilità di poter scegliere la parte di capitale da impegnare rispetto all’intera esposizione sul mercato, ovvero l’effetto leva. Tramite questo strumento il trader può scegliere il livello che preferisce, tecnicamente chiamato Knock out, in base alla propria propensione al rischio.

Più il livello di knock out selezionato sarà vicino al prezzo del sottostante più alto sarà l’effetto leva scelto, rappresentando anche la perdita massima che il trader può subire. Inoltre pur offrendo la possibilità di negoziare anche quando il mercato sottostante è chiuso, fuori dagli orari di negoziazione non potrà esserci nessun evento che porti al Knock out. In caso di raggiungimento della barriera a “mercati chiusi”, il livello dovrà essere confermato all’apertura del giorno successivo affinché il Knock out risulti effettivo. 

leggi anche | Arrivano i Turbo24, i certificati di Ig Europe dedicati al retail

*articolo pubblicato su Investire di dicembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo