InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

asset management

State Street Ga lancia un nuovo Etf obbligazionario

ll fondo, quotato su Piazza Affari, fornirà accesso alle obbligazioni corporate investment grade denominate in euro con l'integrazione della valutazione dei criteri Esg

Il Coronavirus rallenta l'industria cinese degli Etf di gennaio

State Street Global Advisors, divisione di asset management di State Street Corporation, annuncia oggi il lancio su Borsa Italiana di Spdr Bloomberg Sasb Euro Corporate Esg Ucts Etf. ll nuovo Etf fornirà accesso alle obbligazioni corporate investment grade denominate in euro in modo trasparente ed efficiente, seguendo le metodologie di indicizzazione proprietarie sviluppate da Bloomberg Indices in collaborazione con il Sustainability Accounting Standards Board.

Il fondo obbligazionario mira a fornire agli investitori un rendimento complessivo che rifletta la performance dell’indice Bloomberg Sasb Euro Corporate Esg Ex-Controversies Select, utilizzando una metodologia Esg “best in class” che effettua uno screening positivo tenendo conto delle caratteristiche del benchmark di partenza.

L’indice Bloomberg Sasb Euro Corporate Esg Ex-Controversies Select è costruito a partire dall'universo di titoli dell'indice Bloomberg Barclays Euro Corporate ed esclude gli emittenti coinvolti in controversie legate ad eventi estremi, armi non convenzionali, violazioni del Global Compact delle Nazioni Unite, armi da fuoco per civili, estrazione di carbone termico e nell’industria del tabacco. L'indice seleziona quindi i titoli e li pondera per massimizzare il punteggio Esg del portafoglio mantenendo le stesse caratteristiche di rischio e rendimento dell'indice di partenza. 

I punteggi Esg sono forniti dal sistema di scoring R-Factor™ (Responsibility Factor) di State Street Global Advisors, che si fonda su molteplici fonti di dati, allineandole secondo criteri di rilevanza trasparenti e consolidati, in modo da generare punteggi di sintesi per le società quotate. Tale sistema misura la performance delle attività operative e della governance di una società in relazione alle sfide Esg finanziariamente rilevanti per il settore di appartenenza ed è stato progettato per fornire alle società delle linee guida per migliorare le pratiche e la divulgazione in ambito Esg, nonché per contribuire a creare mercati dei capitali sostenibili.

Il sistema di scoring R-Factor si fonda sulla matrice di rilevanza (“Materiality Map”) di Sasb, un'organizzazione indipendente, senza scopo di lucro, che definisce gli standard per la rendicontazione ESG ed è sostenuta da investitori che rappresentano a livello globale 48 mila miliardi di dollari.

“Con il lancio su Borsa Italiana di questo nuovo ETF obbligazionario investment grade focalizzato sui fattori Esg”, dichiara Francesco Lomartire, head of Spdr ETFs per l’Italia, “offriamo agli investitori italiani un approccio innovativo per effettuare screening positivi in modo trasparente e “best in class”. Potendo contare anche su un profilo di rischio/rendimento simile a quello dell’universo di partenza, gli investitori possono utilizzare il nuovo Etf per integrare, o sostituire, la propria asset allocation tradizionale”.

“Le tendenze che si sono fatte strada nell'ultimo decennio sono ora emerse pienamente, rendendo l'Esg un elemento significativo e centrale di qualsiasi portafoglio", commenta Matteo Andreetto, head of Spdr per la regione Emea. "Oltre a questo, il trasferimento di ricchezza su larga scala dai baby boomer ai loro figli, nonché la sempre maggiore enfasi sul vivere secondo determinati valori, hanno incoraggiato l'adozione dei criteri Esg. L’industria dell’asset management sta rispondendo efficacemente a queste tendenze, fornendo agli investitori sempre più soluzioni per soddisfare il crescente interesse per l’integrazione dei fattori Esg nei portafogli”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo