InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

INVESTIRE TODAY | Franklin Templeton

Gli investitori istituzionali chiedono regole Esg comuni

A rivelarlo è uno studio a livello globale sponsorizzato da Franklin Templeton realizzato attraverso 237 interviste a professionisti senior di società di investimento istituzionali e wholesale

«Vogliamo poterci fidare di più»

Gli investitori istituzionali sono alla ricerca di una maggiore divulgazione e una più decisa standardizzazione dei dati ambientali, sociali e di governance (Esg), poiché l’inserimento di questi dati è in cima alla loro lista di priorità. A rivelarlo è uno studio a livello globale sponsorizzato da Franklin Templeton realizzato attraverso 237 interviste a professionisti senior di società di investimento istituzionali e wholesale che operano su 21 mercati in Nord America, Europa e Apac, e gestiscono un totale di 20 trilioni di dollari in asset. 

"Lo studio sottolinea il riconoscimento che divulgazioni di dati solidi, misurabili e comparabili e standard comuni", ha commentato Julie Moret, head of Esg, Franklin Templeton «sono fondamentali per supportare la più profonda applicazione dell’Esg. Ciò è stato evidenziato in particolare in Europa da responsabili politici e autorità di regolamentazione con lˈEu Action Plan per la Finanza Sostenibile. 

Ciò rappresenta un’opportunità per un impegno e una collaborazione più ampi tra i gestori di asset, i detentori di asset e le società al fine di promuovere divulgazioni Esg migliorate e pertinenti. In modo incoraggiante, la ricerca evidenzia l’estensione dei principi Esg a strategie alternative come il private equity e le infrastrutture, che riteniamo uno sviluppo positivo dato il potenziale per opportunità di crescita non ancora esplorate a fondo».

Due quinti (39%) degli investitori istituzionali globali intervistati hanno identificato la mancanza di frameworks politici accettabili come la principale sfida per l’introduzione dell’Esg, mentre oltre un terzo (36%) ha citato la mancanza di dati di qualità a supporto delle decisioni. 

Gli investitori istituzionali ritengono che gli standard di divulgazione debbano migliorare, attraverso una migliore pratica e una maggiore applicazione delle normative.

I detentori di asset, in particolare in Europa e Nord America, hanno espresso il desiderio di prendere in considerazione anche le questioni sociali. Diversità e diritti umani sono i principali fattori sociali, considerati dal 57% degli investitori sofisticati. 

Le questioni sociali complessive sono, tuttavia, considerate meno spesso delle questioni ambientali o di governance. Meno del 14% degli investitori nordamericani prende in considerazione i fattori sociali a esclusione della diversità di genere considerata dal 28%. 

Questa disconnessione implica che mancano ancora metriche affidabili o prodotti fattibili che affrontino adeguatamente questi problemi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo