Quantcast

Investimenti sostenibili

Progress Tech Transfer investe in Naturbeads

L’operazione, condotta insieme all'impact investor scozzese Eos Advisory, ha l’obiettivo di sviluppare un sostituto biodegradabile delle microsfere di plastica

Progress Tech Transfer, insieme a Eos Advisory, investono in Naturbeads

Progress Tech Transfer – fondo italiano di venture capital interamente focalizzato sulle tecnologie per la sostenibilità – ha condotto insieme a Eos Advisory, impact investor scozzese, e Proionic Gmbh società specializzata nella produzione e fornitura di liquidi ionici, un round di investimento di tipo seed in Naturbeads per un valore pari a 1,5 milioni di euro.

Nata dall'iniziativa di un team internazionale che comprende un'imprenditrice italiana, Giovanna Laudisio, e un accademico italiano, Davide Mattia, Naturebeads ha sviluppato una tecnologia che consente di sostituire in diversi campi le microsfere di plastica con prodotti biodegradabili a base di cellulosa.

La società utilizzerà i fondi raccolti dal finanziamento per portare la tecnologia dalla fase pilota a quella di produzione dei prototipi e per ampliare la gamma di applicazioni della piattaforma tecnologica. Oltre ai cosmetici, alle vernici, ai rivestimenti, agli additivi per l'industria petrolifera e del gas, agli imballaggi e ai compositi, Naturbeads, attraverso la sua filiale italiana, avvierà infatti una collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell'Università di Salerno per estendere l'applicazione delle sue microsfere di cellulosa all'industria dei pneumatici, nell’ottica di renderla più sostenibile e diminuire il suo apporto all'inquinamento da microplastiche.

Alberto Calvo, partner di Progress Tech Transfer, commenta: “Abbiamo immediatamente compreso l'enorme potenziale della tecnologia sviluppata da Naturbeads che è perfettamente in linea con la nostra missione di investitori early-stage alla ricerca di tecnologie per la sostenibilità. L'azienda offre prospettive interessanti a livello globale in numerosi settori industriali che sono alla disperata ricerca di soluzioni per l'eliminazione delle microplastiche dai loro prodotti e Naturbeads è già posizionata come leader tecnologico globale in questo settore”.

Giovanna Laudisio, ceo e co-founder di Naturbeads, spiega: “La raccolta di fondi per una start-up deeptech come Naturbeads è impegnativa, ma siamo lieti di portare a bordo con questo investimento due investitori istituzionali come Eos Advisory e Progress Tech Transfer, oltre che Proionic . Sono certa che con il loro sostegno saremo in grado di accelerare la commercializzazione della nostra tecnologia e di impedire che centinaia di migliaia di tonnellate di microplastiche si riversino sull'ambiente”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo