Quantcast

Investimenti sostenibili

MainStreet Partners: è il momento dei “Sustainability-linked bond”

Secondo il nuovo report trimestrale sul mercato delle obbligazioni sostenibili, sono gli unici che hanno registrato aumento nelle emissioni da inizio anno rispetto al 2021

MainStreet Partners: è il momento dei “Sustainability-linked bond”

Nonostante la loro sensibilità alle variazioni dei tassi di interesse, il mercato dei green, social e sustainability bonds, è in una posizione ottimale per beneficiare di trend di lungo termine, come quello regolamentare e quello legato alla ricerca di investimenti sempre più “verdi. Ad affermarlo è MainStreet Partners, società londinese specializzata in Esg e portfolio analytics, che ha pubblicato la seconda edizione del report “Gss bonds market trends”, un’analisi sullo stato del mercato delle obbligazioni sostenibili.

Secondo il report, che evidenzia i principali driver dello sviluppo in Italia, Spagna e Regno Unito, i green bond e i fondi green bond, vista la loro elevata duration, sono particolarmente sensibili alle variazioni dei tassi di interesse e per questo avrebbero evidenziato una performance più volatile nel primo trimestre del 2022.

Venendo alle aree geografiche analizzate, emerge come l'Italia abbia registrato una crescita del +400% nell'emissione annuale di obbligazioni Gss nel 2021. Il tema del clima rimane al centro dell'attenzione: la categoria delle utility energetiche è prima per ammontare emesso e i progetti legati alle rinnovabili sono di gran lunga le attività più finanziate. Ad oggi, l’Italia può vantare una posizione importante nel mercato degli “Sustainability-linked bond” (Slb).

In Spagna, il mercato dei Gss Bonds è cresciuto in linea con il mercato nel 2021, segnando un aumento del 90% in emissioni vi sono banche commerciali ed enti locali, che a loro volta sembrano preferire di gran lunga emettere green bond ad emissioni con sfondo sociale (Slb).

Trainato da un settore privato molto attivo, il Regno Unito ha riportato la più forte crescita in emissioni annuali di Gss Bonds nel 2021, superando di molto il 400%. Sempre nel 2021, il 70% delle obbligazioni è stato diretto verso progetti ambientali. Tra i progetti sociali, contrariamente alla tendenza generale, le attività più finanziate sono quelle dell'istruzione e dell'assistenza sanitaria a prezzi accessibili (il 53% del totale).

Commentando i risultati, Pietro Sette, research associate di MainStreet Partners, ha dichiarato: “Nonostante le inevitabili sfide derivate dal blocco delle catene di approvvigionamento globali e dall'inasprimento delle politiche monetarie, il mercato dei Gss Bonds è in una posizione ottimale per beneficiare di trend di lungo termine, come quello regolamentare e quello legato alla ricerca di investimenti sempre più “verdi”. I green bond, ed in particolare quelli che investono in energia rinnovabile, hanno mostrato un alto livello di allineamento alla tassonomia europea. L’obbligazione verde è quindi uno strumento chiave per dimostrare il raggiungimento degli "obiettivi di sostenibilità" di una strategia di investimento. Anche gli Slb sono un tipo di obbligazione importante per il mercato, e contribuiranno a migliorare le credenziali Esg degli emittenti obbligazionari. Il supporto a questo mercato è molto forte. Nonostante la volatilità di mercato, gli Slb sono infatti l'unico tipo di obbligazione Gss per cui abbiamo notato un aumento nelle emissioni da inizio anno rispetto al 2021”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo