mercato

Levi's torna a quotarsi in Wall Street, obiettivo 100 milioni

La prima volta risale al 1971 ma dopo un calo dei profitti e del valore delle azioni, il fondatore ritirò il titolo. Nel '96 i suoi eredi riportarono il 100% della proprietà nelle loro mani. Adesso il gruppo è in attesa della pronunciazione della Securities and Exchange Commission sulla sua domanda di ipo

Dopo 48 anni Levi's ci riprova e quota i suoi jeans

I mitici jeans Levi's nati come capo da lavoro per gli operai delle prime pionieristiche strade ferrate del Nord America, sbarcano a Wall Street. Con un ambizioso obiettivo: raggiungere una raccolta di minimo 100 milioni di dollari (cifra che potrà subire variazioni). Radiocor dà notizia della presentazione della domanda di ipo alla Securities and Exchange Commission

Per il gruppo non è la prima esperienza di quotazione. La prima risale al 1971 e si concluse con una raccolta di 50 milioni. La piu' grande Ipo di sempre con con altro record: il lancio in borsa avvenne con la quota di maggioranza salda nelle mani della storica proprietà, gli Strauss. Ma il calo dei profitti e del valore del titolo convinsero Levi Strauss a ritirare il titolo. Il 100% della proprietà era tornato sotto il controllo dei suoi eredi nel 1996 acquistando tutte le quote da investitori e dipendenti. Fino ad oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo