private bank | Fideuram Ispb

Molesini: “Cresce l’interesse dei privati per gli investimenti alternativi”

L’ad del gruppo della costellazione Intesa Sanpaolo parla del nuovo fondo che investe in private equity e private debt.

Molesini (Fideuram Ispb):  “Cresce l’interesse dei privati per gli investimenti alternativi”

Paolo Molesini, ad di Fideuram Ispb

“Dal 12 febbraio i clienti di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking hanno la possibilità di sottoscrivere, nuovamente, il fondo Fideuram Alternative Investments - Mercati Privati Globali; il primo fondo sui mercati privati multi/asset come private equity, private debt, infrastructure e real estate, con soglia di accesso a 100 mila euro destinato a una clientela non professionale realizzato per consentire l’accesso all’economia reale attraverso investimenti in aziende non presenti sui mercati quotati e in grado di creare valore nel tempo”. Così Paolo Molesini, ad di Fideuram Ispb, ha affrontato il tema di nuove soluzioni d’investimento per i privati all’interno del Convegno “Wealth Management: nuovi strumenti ed allocazioni alternative” organizzato ieri pomeriggio da Muzinich & Co. presso Palazzo Mezzanotte, a Milano. “Già lo scorso anno le tre reti della divisione private di Intesa Sanpaolo (Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking e Sanpaolo Invest, ndr) hanno collocato nel fondo Fideuram Alternative Investments - Mercati Privati Globali 384 milioni di euro. “Il fondo è stato sottoscritto da migliaia di clienti: l’obiettivo è quello di allargare la platea di quanti possano cogliere opportunità di investimenti fin qui accessibili solo a investitori istituzionali, mi riferisco in particolare a una clientela denominata upper affluent”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo