caso diamanti

Bpm, sospesi direttore generale e responsabili retail e compliance

Le sospensioni sono in via cautelare e arrivano dopo il coinvolgimento, insieme ad altre quattro banche e due società finanziarie, dell'istituto nelle indagini della Procura di Milano sulla presunta truffa dei diamanti da investimento

Banco Bpm sospende Maurizio Faroni, Pietro Gaspardo e Angelo Lo Giudice

Banco Bpm sospende in via cautelare Maurizio Faroni, Pietro Gaspardo e Angelo Lo Giudice. La decisione è stata assunta dal cda dell'istituto di credito dopo aver "preso atto dei contenuti del decreto di sequestro preventivo notificato dalla Guardia di Finanza in relazione alla vicenda diamanti, da cui emerge che le indagini in corso da parte della Procura di Milano riguardano alcuni manager o ex manager del gruppo, tra cui il direttore generale della Banca". Baroni, appunto. "Nei suoi confronti", continua la nota di Bpm, "così come nei confronti di Pietro Gaspardo (responsabile pianificazione e marketing retail) e di Angelo Lo Giudice (responsabile compliance della Banca) il consiglio di amministrazione ha disposto la sospensione cautelare dal servizio. Nel ribadire la natura cautelare del provvedimento assunto, la Banca è pienamente confidente nell’operato dell’autorità giudiziaria, a tutela di tutti i soggetti coinvolti".

LEGGI ANCHE: 18.980 richieste di risarcimento a Banco Bpm e UniCredit

La decisione dell'istituto di credito arriva a distanza di una settimana dal maxisequestro di 700 milioni di euro da parte delle Fiamme Gialle meneghine presso le sedi di cinque banche (Bpm, Banca Aletti, Unicredit, Intesa e Mps) e di due società (Intermarket diamond business spa e Diamond Private Investment spa). Le accuse mosse sono di truffa e autoriciclaggio. Un caso che ha provocato la dura reazione anche delle associazioni che rappresentano i risparmiatori che avevano scelto di investire nei diamanti proposti dai soggetti al centro delle indagini della magistratura. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo