Quantcast

Risparmio

Fideuram ISPB regina della raccolta a gennaio

Quello del gruppo guidato dall’ad Paolo Molesini è un risultato propiziato dal meno ricco risparmio amministrato. Ottima produzione per Banca Generali e FinecoBank

Fideuram ISPB regina della raccolta a gennaio

Paolo Molesini, ad di Fideuram ISPB

E’ Fideuram Ispb, guidata dall’ad Paolo Molesini, la regina del business delle reti di consulenti finanziari nel mese di gennaio con 559 milioni di euro di raccolta netta positiva. Ma il risultato è a due facce, quella sorridente nel risparmio amministrato positivo per 992 milioni di euro e quella imbronciata nel risparmio gestito (che storicamente determina le maggiori soddisfazioni sul piano commissionale per le reti) con un -433 milioni di euro. Secondo posto del podio per Banca Generali con 430 milioni di produzione netta, di cui 45 milioni di nuovi afflussi in gestito. Terzo gradino del podio per FinecoBank con 339 milioni di euro di raccolta complessiva, di cui 98 milioni in gestito. A seguire, Azimut torna a livelli di raccolta nella sua tradizione con 225 milioni totali, di cui 104 in gestito; e Banca Mediolanum con 191 milioni di produzione netta e il miglior risultato in gestito del ranking pari a 119 milioni. Sesto posto in classifica per Allianz Bank con 124 milioni di nuovi afflussi totali e -58 milioni di raccolta in gestito. Bene anche Bnl–Bnp Paribas Life Banker (90 milioni di raccolta netta complessiva), Deutsche Bank Financial Advisors (68 milioni) e  IW Bank (61 milioni). Sono tre le reti in raccolta netta negativa: Consultinvest (-200mila euro), il gruppo Credem (-580mila euro) e Banca Widiba (-80 milioni).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo