Quantcast

bilancio 2018

Generali group, voglia di shopping?

Il ceo Philippe Donnet durante l'incontro con le agenzie stampa per sui conti 2018 del gruppo: "Guardiamo a opportunità che sono in linea con la nostra strategia, ma il nostro piano non è basato sulle fusioni e acquisizioni". Il ceo ha tranquillizzato sull'esposizione di Assicurazioni sui Btp italiani: "Nessun Problema". Pronto il dividendo

Generali group, voglia di shopping?

Philippe Donner, ces di Generali group

"Stiamo guardando ovviamente le opportunità di sviluppo e di crescita dappertutto". Lo ha detto il group ceo di Generali, Philippe Donnet, rispondendo alle agenzie stampa incontrate per una conference call sui conti del 2018. "Guardiamo a opportunità che sono in linea con la nostra strategia", ha aggiunto "ma il nostro piano non è basato sulle fusioni e acquisizioni e non abbiamo bisogno di m&a per raggiungere il nostro target. Fusioni e acquisizioni sono un potenziale acceleratore della strategia, guardiamo quello che ci potrebbe consentire di rafforzare il nostro business assicurativo soprattutto in Europa, dove vogliamo rafforzare ulteriormente la nostra leadership". 

Sull'asset management, ha continuato Donnet, "la nostra strategia è di costruzione di una piattaforma multiboutique. Se ci sono opportunità che ci consentono di accelerare questa costruzione, le guarderemo con disciplina e opportunismo". Infine il group ceo ha confermato "il target del piano: un utile per azione medio nel periodo del piano tra il 6% e l'8%. Il superamento ditutti i target del piano al 2018 ci rende fiduciosi della nostra capacità di portare a casa il piano Generali 2021".

Nel corso della conferenza stampa Donnet ha parlato anche dell'esposizione di Assicurazioni Generali verso i Btp italiani che a fine 2018 ammontava a 59 miliardi di euro. Il ceo ha sottolineato però che, rispetto ad asset totali di quasi 500 miliardi e la fiammata dello spread Btp-Bund dello scorso anno, questa esposizione non ha avuto "alcun impatto negativo sulla nostra solidità patrimoniale e il nostro solvency ration è aumentato di nove punti percentuali rispetto all'anno scorso". 

"Siamo stati capaci di attraversare il periodo recente, con qualche shock sui Btp, senza nessun problema. Siamo totalmente in grado di assorbire shock sui Btp e non vedo problemi particolari", ha concluso Donnet.

Assicurazioni Generali chiude il 2018 con un utile netto di 2,3 miliardi di euro, in aumento del 9,4% su base annua, mentre il risultato operativo si attesta a 4,9 miliardi, in crescita del 3% sul 2017. Il cda proporrà all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,90 euro per azione, in aumento del 5,9%. Migliorata la solidità del capitale con un regulatory solvency ratio al 216%, in aumento di 9 punti percentuali rispetto al 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo