Quantcast

innovazione digitale

Officina Mps, l'istituto al servizio di 14 startup

Le aziende selezionate all'interno del progetto realizzato da Mps e Accenture, si occupano di servizi bancari destinati a famiglie e imprese. Il prossimo appuntamento sarà il selection day del 16 aprile con la selezione di 4 progetti finalisti

Officina Mps, i manager dell'istituto al servizio di 14 startup

Officina Mps arriva alla seconda fase del suo sviluppo. All’interno del progetto dedicato all’innovazione tecnologica e digitale realizzato da Banca dei Paschi di Siena in collaborazione con la società consulenziale Accenture, sono state selezionate 14 startup che adesso avranno la possibilità di collaborare con il management dell'istituto di credito. Le neo-aziende sono state individuate tra le 42 proposte nel corso del pre-selection day in coerenza con l'obiettivo di Banca Mps di accelerare il cambiamento iniziato con il piano industriale 2017-2021.
 
Rafforzare l'esperienza cliente, migliorare i processi aziendali e lo sviluppo dell'offerta commerciale. Quersti sono gli obiettivi di Officina Mps che con i suoi tutor orienterà le nuove aziende scelte verso la co-progettazione in tempi rapidi della loro idea innovativa orientata a soddisfare i bisogni bancari di due differenti categorie, le famiglie e le imprese.
 
Le 14 realtà imprenditoriali selezionate che concorreranno al premio finale sono: App Quality, attiva nel settore fintech che offre servizi di ottimizzazione dell'user experience; Bandyer, startup di video comunicazione e collaborazione; BigProfiles, software di customer intelligence che fornisce una profilazione dei consumatori; Biorfarm, un social-marketplace che connette i consumatori con piccoli produttori locali; Dindarò, offre soluzioni che consentono di ricevere il resto in formato digitale fornendo un servizio sia agli esercenti che ai clienti; Esitai Assistant, fornisce uno strumento che aiuta il contribuente nella sua gestione fiscale; Ekuota, aiuta nei processi decisionali per proteggere la redditività delle aziende non finanziarie nel caso di incassi o acquisti in valute straniere e acquisti di materie prime.

La lista delle startup selezionate continua: Garanteasy, piattaforma tecnologica che facilita la gestione di qualsiasi tipo di garanzia sui beni di consumo; Moneymour, fornisce prestiti istantanei per acquisti online; Secretel Service che ha introdotto un nuovo modello di sportello virtuale che integra varie tecnologie consente di gestire più filiali con sportelli fisici in video-presenza; Splitty Pay, sistema di pagamento per l'ecommerce che permette di dividere il pagamento istantaneamente tra più persone coinvolte nell'acquisto; Talent Services, attraverso servizi e piattaforme dedicate affianca banche e intermediari nell'implementazione di uno strumento per finanziare l'istruzione universitaria in maniera sostenibile; Ugo, fornisce un caregiver su richiesta, quando nessun familiare o amico può prendersi cura della persona fragile; Yolo, un broker assicurativo che offre una soluzione totalmente digitale per la distribuzione di polizze assicurative, mediante canali diretti o in collaborazione con partner di vari settori.
 
Il prossimo appuntamento con Officina Mps sarà il selection day del 16 aprile con la selezione di 4 progetti finalisti, nel frattempo le 14 startup avranno l'occasione di lavorare singolarmente fianco a fianco con selezionati manager della Banca per individuare le migliori modalità di implementazione delle loro soluzioni in BMps.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo