vigilanza

Dalle Isole Marshall a Grenadine, ecco i paradisi dell’abusivismo finanziario

In soli due mesi la Consob ha adottato 22 provvedimenti inibitori contro 34 siti e pagine Fb di operatori abusivi con sede in luoghi esotici

Dalle Isole Marshall a Grenadine, ecco i paradisi dell’abusivismo finanziario

Gli atolli delle Isole Marshall nell’Oceano Pacifico, ma anche gli arcipelaghi caraibici di Saint Vincent e Grenadine e delle Isole Vergini Britanniche: sono queste le sedi predilette dalle società su cui tra gennaio e febbraio di quest’anno Consob è intervenuta nella sua attività di contrasto delle truffe finanziarie sul web.

Nei primi due mesi del 2019 Consob ha adottato 22 provvedimenti inibitori nei confronti di 34 siti internet e di 3 pagine Facebook attraverso cui venivano promosse abusivamente, cioè senza la necessaria autorizzazione preventiva, offerte di prodotti finanziari ovvero la prestazione di servizi di investimento. Nella maggior parte dei casi le società oggetto dei provvedimenti hanno scelto come sede legale i paradisi giuridici in luoghi esotici del Pacifico o dei Caraibi.

Gli interventi di vigilanza hanno l’obiettivo di contrastare le truffe finanziarie ai danni dei risparmiatori, ai quali venivano prospettati rendimenti anche del 120%  annuo.
La tabella degli interventi effettuati negli ultimi due mesi si trova pubblicata sul sito di Consob. L'autorità di vigilanza richiama l’attenzione dei risparmiatori a verificare sempre sul suo sito se le offerte finanziarie che circolano sul mercato, compreso il web, siano oppure no autorizzate dalla Consob. Basta un clic sul bottone “Occhio alle truffe!” in homepage per fare questa verifica semplice e rapidissima. È buona regola tenersi alla larga da tutte le offerte prive di autorizzazione, in quanto potrebbero nascondere una truffa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo