Quantcast

accade in borsa

Nexi, la più grande Ipo italiana è quasi pronta

L’azienda italiana prevede di essere pronta alla vendita delle azioni entro aprile, congiuntamente al lancio di un’opzione greenshoe per garantire la stabilizzazione delle azioni. Il valore dell'operazione è calcolato in 7 miliardi di euro

Nexi, la più grande Ipo italiana è quasi pronta

Paolo Bertoluzzo, ad Nexi (foto da YouTube)

La più grande offerta pubblica iniziale del 2019 e tra le prime quotazioni europee. L’imminente sbarco di Nexi in Piazza Affari,  valutato in 7 miliardi di euro, viene presentato così. L’Ipo sarà composta da titoli di nuova emissione per un controvalore compreso tra 600 e 700 milioni, e dalla vendita di azioni da parte dei fondi di private equity Advent, Bain Capital e Clessidra, attuali azionisti della società.

L’azienda italiana, operativa nel settore dei pagamenti online, ha presentato la domanda di ammissione alla quotazione sul Mercato telematico azionario e prevede di essere pronta alla vendita delle azioni entro aprile congiuntamente al lancio di un’opzione greenshoe per garantire la stabilizzazione delle azioni. Equilibrio che sarà curato dagli istituti bancari che stanno seguendo l’operazione: i global coordinator Bofa-Merrill Lynch, Banca Imi, Credit Suisse, Mediobanca e Goldman Sachs; e gli otto bookrunner, Mps, Barclays, Citi, UniCredit, Hsbc, Banca Akros e Ubi Banca.

La quantità delle azioni oggetto dell’Ipo dovrebbe ammontare al 40% del totale e gli azionisti a cui la società si rivolge saranno investitori istituzionali sia italiani che esteri.

Obiettivo dell’Ipo è in parte la copertura di parte dell’indebitamento ma anche il consolidamento del settore pagamenti e il finanziamento di un piano di crescita anche su mercati esteri.

Gli obiettivi fissati nel piano industriale della società guidata da guidata dall'ad Paolo Bertoluzzo sono ambiziosi: ricavi operativi netti da far crescere annualmente tra il 5 e il 7% con un ebitda normalizzato in crescita del 13-16%. Ma Nexi impegnerà le future risorse per concludere il processo di consolidamento del settore dei pagamenti sul quale ha iniziato a investire da tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo