Quantcast

quando l'advertising fa discutere

"Quello spot offende i cf", Federpromm contro Moneyfarm

L'associazione di categoria chiede all'Agcom la correzione o lo stop della campagna pubblicitaria Generations, lanciata della società di investimento il 10 marzo scorso

Quella pubblicità offende i cf. Federpromm vs Moneyfarm

Un frame di Generations, lo spot di Moneyfarm contestato da Federpromm (foto da YouTube)

Il nuovo spot Tv che Moneyfarm ha lanciato lo scorso 10 marzo non piace proprio alla Federpromm che ha deciso, con la sua segreteria generale, di segnalare la campagna pubblicitaria della società di investimento dedicata all'Italia e intitolata Generations, all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcom). L'associazione ne chiede la modifica o lo stop. 

di cosa parliamo: Moneyfarm torna in Tv e parla italiano

Non è cosa da poco se si pensa che la federazione intercategoriale in questione raccoglie la voce di consulenti finanziari, operatori dei mercati finanziari, creditizi e assicurativi.

Si legge nella nota dell'associazione: "Da alcuni giorni la Società Moneyfarm sta mandando in onda sui principali canali TV (in particolare su La7) uno spot in cui nella conversazione dei due protagonisti insinua palesemente che i consulenti finanziari facciano il proprio interesse in luogo di quelli del cliente. Tali insinuazioni, peraltro palesi, sono lesivi di una categoria iscritta regolarmente all’Albo nazionale tenuto dall' OCF (Consob)  e  gestisce con professionalità, trasparenza  ed onorabilità il proprio lavoro nell'interesse generale dei risparmiatori. Si chiede pertanto che tale spot venga corretto o ritirato dal mercato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo