martedì, 27 Febbraio 2024

Rischio dazi indebolisce l’Euro. Il dollaro resta sui massimi

I segnali di rallentamento dell’economia globale e i punti interrogativi sull’esito del braccio di ferro Cina-Usa fanno perdere terreno all’euro. Ripartono i negoziati a Pechino

I segnali di rallentamento dell’economia globale e le incertezze sui negoziati sul commercio tra Stati Uniti e Cina mantengono il dollaro sui massimi sulle principali controparti valutarie nei primi scambi sulla piazza di Londra. Un trend che procede da sei settimane e che non fa bene all’euro che resta in marginale calo sulla moneta d’oltre oceano.  

I colloqui tra le parti riprendono oggi a Pechino e avranno al centro la proprietà intellettuale delle aziende a stelle strisce da parte cinese. Una condicio sine qua non per Washington ai fini di un accordo che scongiuri l’applicazione dei dazi prevista per il 2 marzo.

L’euro quindi cala. Se venerdì aveva chiuso con un valore di 1,328 dollari, oggi scende a 1,1314. L’indice del biglietto verde, che ne traccia l’andamento sulle principali controparti valutarie, guadagna lo 0,1% a 96,72, sui massimi da circa un mese e mezzo. 

Condividi articolo:

Iscriviti

Popolari

Gli articoli giorno per giorno

Febbraio 2019
LMMGVSD
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728 

Altri articoli
Correlati

Cassa Depositi e Prestiti promossa in materie Esg

Migliorano le performance di Cassa Depositi e Prestiti in...

Deka compra sede di Deloitte e Amazon a Roma da Ardian e Prelios sgr

Ardian, insieme a Prelios sgr, ha perfezionato la vendita...

Piazza Affari, il Ftse Mib chiude al rialzo. Brilla Campari

Dopo un avvio incerto Piazza Affari prende la via...