martedì, 27 Febbraio 2024

Sulle trattative del contratto dei bancari pesano mal di budget e caso diamanti

300mila lavoratori italiani del settore aspettano il rinnovo del contratto collettivo scaduto a dicembre. Al centro del confronto, la fiducia dei cittadini negli operatori del credito

Il mondo bancario oggi si sta confrontando per il rinnovo del contratto collettivo dei bancari. Un confronto tra istituti di credito rappresentanti dall’Abi e le sigle sindacali (Fabi, First-Cisl, Fisac-CIsl, Sinfub, Ugl Credito, Uilca e Unisin) rappresentative di ben 300mila lavoratori italiani. 

Del confronto tra le parti si occupa Plus24, l’inserto del Sole24Ore, che sottolinea come sul tavolo sindacale stia pesando non poco lo scandalo del valore gonfiato dei diamanti da investimento che ha dato vita un paio di settimane fa ad un maxisequestro di 700milioni di euro presso cinque sedi di banche di due società finanziarie.  

Il punto di partenza di Abi e sindacati è l’accordo firmato l’8 febbraio del 2017. Un accordo che ha vari obiettivi: centralità del settore bancario nell’economia del Paese nell’interesse di famiglie e imprese; reputazione e fiducia negli operatori bancari; riorganizzazione del rapporto tra banca e clienti. Il tempo stringe dato che il contratto dei bancari è scaduto a dicembre ed ha ricevuto di recente una proroga fino al 31 di maggio.

Condividi articolo:

Iscriviti

Popolari

Gli articoli giorno per giorno

Marzo 2019
LMMGVSD
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Altri articoli
Correlati

Neuberger Berman: L’esposizione delle banche europee al settore immobiliare commerciale è gestibile

“Il mercato degli immobili commerciali è un ecosistema che...

Borsa Italiana: Societe Generale quota bond a tasso fisso, cumulative callable

Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa...

Allianz Bank: la rete nel 2023 è cresciuta con 136 consulenti in più

Allianz Bank Financial Advisors, nel corso del 2023, ha...