Quantcast

asset management

Bnpp Am, sette Etf tra mercati esteri e sostenibilità

La gamma complementare, già quotata in altri mercati, è da oggi anche in Italia. Gli investitori italiani avranno la possibilità di investire in nuove aree geografiche o tematiche

Bnpp Am, sette Etf tra mercati esteri e sostenibilità

La gamma degli Etf di Bnp Paribas Asset Management continua a crescere. L’azienda, dopo la quotazione di 15 exchange-traded fund su Borsa Italiana nel 2017, ha deciso di consolidare la propria presenza sul mercato italiano con la quotazione di altri 7.

La gamma complementare, già quotata in altri mercati, è stata selezionata in base a un confronto con gli investitori italiani, che avranno la possibilità di investire in nuove aree geografiche o tematiche.

Quattro di questi nuovi fondi sono su indici Esg e Sri. I fondi Bnp Paribas Easy Msci Europe Sri Ucits EtfBnp Paribas Easy Msci Japan Sri Ucits Etf offrono un’esposizione ai mercati azionari europei e giapponesi prendendo in considerazione criteri finanziari ed extra-finanziari, legati in particolare alla responsabilità sociale e ambientale delle aziende nonché alla loro governance.

L’Etf obbligazionario Bnp Paribas Easy Euro Corp Bond Sri Fossil Free Ucits Etf permette invece agli investitori di prendere posizione con un impatto carbonio ridotto su emissioni obbligazionarie Investment Grade denominate in euro, selezionate con un approccio Esg. Il fondo, quotato nel febbraio scorso su Euronext Paris e Xetra, ha già raccolto oltre 130 milioni di euro.

Bnpp Ap prosegue verso la riduzione delle emissioni di carbonio con il fondo Bnp Paribas Easy Low Carbon 100 Europe Ucits Etf. Si tratta del primo fondo indicizzato quotato su tale tema che offre agli investitori una soluzione d’investimento concreta per limitare l’impronta carbonio del loro portafoglio.

Questo tracker replica l’indice Low Carbon 100 Europe, creato e pubblicato da Euronext, che contribuisce a finanziare la transizione energetica orientando gli investimenti verso le società più attive nella riduzione delle emissioni di carbonio e verso quelle che propongono prodotti e servizi necessari alla transizione energetica.

Con quasi 300 milioni di euro raccolti l’anno scorso, il patrimonio gestito è ormai pari a quasi 500 milioni di euro. Il fondo presenta, inoltre, una performance interessante sul lungo periodo, dato che dal lancio, nell’ottobre 2008, l’indice sottostante Low Carbon 100 Europe Ntr ha guadagnato il +142,61%, a fronte del +118,42% dell’indice Msci Europe Net Total Return Eur, ovvero una sovraperformance cumulata dell’indice a bassa emissione di carbonio del 24,19% su 10 anni e 4 mesi rispetto a un indice azionario europeo tradizionale.

La gestione sostenibile e responsabile, che è una priorità per Bnpp Am, è in pieno sviluppo. L’offerta indicizzata legata a tematiche Esg ha raccolto in Europa nel 2018 il 7% del totale degli asset; nello stesso anno, la quota della raccolta in Etf Esg per Bnp Paribas Easy è stata pari al 41%. Contiamo oggi oltre 2 miliardi di euro di patrimonio gestito legato a tale tematiche.

Altri tre ETF si aggiungono alla gamma Bnp Paribas Easy su Borsa Italiana: il Bnp Paribas Easy S&P 500 Ucits Etf che vanta un lungo track record, in particolare in materia di tracking difference, la sua versione a cambio coperto e il Bnp Paribas Easy Jpm Gbi Emu Ucits Etf.

“L’Italia rappresenta un mercato strategico per Bnpp AM che continua a sviluppare l’offerta indicizzata per accompagnare i propri clienti nella ricerca di soluzioni d’investimento. Le nuove quotazioni si inseriscono in una strategia mirata a rafforzare le nostre soluzioni indicizzate in ambito Esg”, afferma Sabrina Principi (in foto), responsabile dello sviluppo delle gestioni Etf e indicizzate in Italia e Spagna in Bnpp Am.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo