Quantcast

asset management

Esma, dal 2 aprile vietata la vendita delle opzioni binarie

Il divieto è previsto per tre mesi. Si tratta del terzo rinnovo a partire dallo scorso 2 luglio 2018

Esma, dal 2 aprile vietata la vendita delle opzioni binarie

Il Consiglio delle autorità di vigilanza dell’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati ha emesso un divieto temporaneo delle opzioni binarie in relazione ai clienti al dettaglio. Il divieto risalente al 22 marzo ha decorrenza 2 aprile 2019 e per un trimestre, e comprendere la commercializzazione, distribuzione o vendita di opzioni binarie ai clienti al dettaglio.

Nello specifico, il provvedimento nel quale viene descritto in che modo questo tipo di strumento derivato debba essere gestito: “indipendentemente dal fatto che la negoziazione avvenga o meno in una sede di negoziazione, un'opzione binaria è uno strumento derivato che soddisfa le seguenti condizioni: l'esecuzione deve avvenire attraverso il pagamento di differenziali in contanti o può avvenire in tal modo a discrezione di una delle parti (per motivi diversi dall'inadempimento o da un altro evento che determini la risoluzione); prevede il pagamento solo alla chiusura o alla scadenza.

Il pagamento dello strumento è limitato a: un importo fisso predeterminato, o zero se il sottostante del derivato soddisfa una o più condizioni predeterminate; un importo fisso predeterminato o zero se il sottostante del derivato non soddisfa una o più condizioni predeterminate.

Sono esentati dal divieto dell'Esama le opzioni binarie per le quali l'importo più basso tra i due fissi prestabiliti è almeno pari al pagamento totale effettuato da un cliente al dettaglio per l'opzione binaria, compresi commissioni, onorari delle operazioni e altre spese correlate.

Sono esentate anche le opzioni binarie che soddisfino le seguenti condizioni: un termine di almeno 90 giorni di calendario intercorrente tra l'emissione e la scadenza; una pubblicazione di un prospetto redatto e approvato in osservanza della direttiva 2003/71/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio; non espone il fornitore al rischio di mercato durante il suo termine e il fornitore o una qualsiasi entità del suo gruppo non ottengono profitti né subiscono perdite derivanti dall'opzione binaria in questione, fatta eccezione per le commissioni, gli onorari delle operazioni e altre spese correlate comunicati in precedenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo