fintech

Crypto Hound, velocizzata l'analisi delle criptovalute

L'italiana Ors Group ha semplificato e accelerato la user experience del suo sistema (tra i più famosi al mondo) di controllo e analisi delle valute digitali

Crypto Hound ha velocizzato il suo processo di analisi

16.04.2019

Dal paese dei cantoni e delle criptovalute (basti pensare alla Ethereum della Cripto Valley tra Zugo e Zurigo), la Svizzera, è arrivato già da tempo uno degli strumenti di ricerca, basato sull’intelligenza artificiale, più conosciuti per il monitoraggio di questo mercato monetario "parallelo": Cripto Hound.
 
Oggi arriva la notizia di un importante aggiornamento del suo sistema. Anziché personalizzare ogni volta da capo la ricerca, gli utenti possono ora salvare i propri dashboard e riprendere l'analisi delle blockchain in qualsiasi momento.
 
Inoltre, ora è possibile accelerare le ricerche con diverse funzionalità, tra cui la possibilità di riempire automaticamente tutti i campi widget facendo clic sul nome di un token e utilizzare un filtro "ora locale" per ottenere report più precisi.
 
Anche la verifica degli indirizzi blockchain diventa più semplice: la "rubrica" appena aggiunta li rende facilmente accessibili per gli utilizzi futuri. È possibile nominare, salvare o rimuovere gli indirizzi in pochi clic.
 
Gli aggiornamenti di questo mese includono anche l'aggiunta di quattro nuovi widget per l'analisi dei token ERC-20. Gli utenti di CryptoHound possono ora cercare i token ERC-20, visualizzare l'elenco di chi li detiene, consultare il grafico prezzi/volume e tenere traccia dell'intera cronologia delle transazioni per un singolo token.
 
Sono state infine apportate alcune modifiche sostanziali al design del sito web, al fine di renderlo più facile da usare. Tali modifiche hanno riguardato soprattutto la home page e la pagina di login.
 
"Seguiranno presto altri importanti aggiornamenti", ha dichiarato Fabrizio Fontana, pre-sales manager presso Ors Group, società italiana proprietaria di Crypto Hound che ha tra i propri clienti nomi come Bnl, Geox, Luxottica, ministero della Difesa italiano e Pirelli. "Siamo sulla buona strada per diventare lo strumento di preferenza di qualsiasi trader, analista o appassionato di criptovalute alla ricerca di metodi di analisi avanzata sulle monete digitali, paragonabili agli strumenti B2B più costosi", conclude il ceo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo