il caso

Amicopolis, il social per guadagnare bloccato da Consob

L'autorità di vigilanza ha deciso di bloccare per abusivismo finanziario l'attività della società dell'amministratore delegato Fulvio Amico. Aduc si era già interessata al caso dei pacchetti pubblicitari Polis banditi oggi da Consob

Amicopolis, il social per guadagnare bloccato da Consob

Di Amicopolis limited, società con sede legale a Londra e sede operativa a Caltanissetta, titolare del social network che prometteva ai suoi iscritti guadagni (3 euro al giorno) in cambio di post, si chiacchiera da tempo. Oggi Consob ha deciso di bloccare "l'attività di offerta al pubblico italiano dei pacchetti pubblicitari Polis posta in essere", dalla società. 

La prima segnalazione all’autorità di vigilanza è arrivata dall’Aduc. Scriveva lo scorso febbraio l’associazione dei consumatori: “Lo scorso 11 agosto avevamo segnalato alla Consob l'offerta, da parte di sedicenti agent, di pacchetti pubblicitari della Amicopolis Ltd(…). L'offerta riguarda dei pacchetti pubblicitari con PayBack mensile tramite i quali, si afferma, vengono redistribuiti gli utili provenienti dai banner pubblicitari nel social network Amicopolis".

leggi anche | Amicopolis: si muove anche la Procura della Repubblica

"Tra i tanti annunci si leggeva", scrive ancora Aduc, "ad esempio: ‘Abbiamo affidato in esclusiva agli Agents la vendita dei primi pacchetti pubblicitari con PayBack mensile del 15%. 3184,10 euro è il prezzo di ciascun pacchetto pubblicitario + 10 Polis 18 carati in omaggio + PayBack mensile pari a 477,62 euro redistribuito il 26 di ogni mese x 26 mesi’.Oppure anche: ‘Il social dà la possibilità di investire dei soldi per acquistare una moneta in oro chiamata Polis al costo di 318,41 euro ricevendo in cambio un interesse del 15% a trimestre (47,76 euro) per 9 trimestri. Alla scadenza dei 9 trimestri riceveremo anche la moneta d’oro acquistata in precedenza che pesa 8,5 grammi ed ha un valore stimato proprio in 318,41euro. In questo modo si raggiunge prima la soglia dei 300 euro richiesti per il cashout".

La caratteristica che fa di Amnicopolis un caso a parte è il suo schema di piramide finanziaria. I social che promettono guadagni, scrive Aduc, “spesso offrono incentivi a chi porta nuovi clienti, nel classico schema multi-livello. Multi-livello che impazza anche in altri comparti come gli integratori alimentari, i prodotti cosmetici e tanti altri".

L'ambigua e contorta vicenda è arrivata anche all'attenzione di Federecontribuenti che lo scorso marzo ha riportato sul proprio sito la denuncia fatta da uno degli utenti del social alla Guardia di Finanza contro l’amministratore delegato, Fulvio Amico, per essere stato tratto in inganno e per 10 mila euro di mancati pagamenti.

Amicopolis deve gestire anche un braccio di ferro con i dipendenti della sua Amicopolis, senza stipendio da vari mesi, e con altri utenti a cui è stato bloccato il pagamento di merce venduta attraverso il suo social.

La querela di cui scrive l’associazione dei contribuenti risale alla fine dell’anno scorso. "Amicopolis guadagna dagli spazi pubblicitari; gli iscritti guadagnerebbero crediti (polis) acquistando i prodotti sponsorizzati”, scrive l’utente nella sua denuncia. “Amicopolis non paga né le ditte che hanno anticipato prodotti e spedizioni acquistati dagli iscritti, né gli iscritti che hanno raggiunto le 300 euro e né i dipendenti da mesi. Sono stato convinto, come socio della mia ditta, ad acquistare questi spazi pubblicitari, ho spedito gli articoli regolarmente ma, non solo non ci hanno pagati per oltre 10 mila euro ma, come abbiamo iniziato ad insistere, siamo stati prima bannati e poi minacciati”.

Le fiamme gialle hanno avviato delle indagini anche in relazione ad un giro di transazioni che componenti della società di Amico hanno svolto tra Italia e paesi dell’Est Europa. Anche se l’iniziativa dei finanzieri non ha interrotto l’attività dei procacciatori di utenti di Amicopolis, fino a oggi con l’arrivo della censura arrivata dall’autorità di vigilanza italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo