Quantcast

formazione finanziaria

La vita del truffatore Charles Ponzi in scena a teatro a Salerno

Il prossimo appuntamento con il progetto "Finanza in Palcoscenico" è fissato per il 15 maggio a Fisciano, nel teatro dell'Ateneo salernitano. Il regista Massimo Giordano racconta il "sistema Ponzi"

La vita del truffatore Charles Ponzi in scena a teatro a Salerno

Charles Ponzi, il truffatore che nel 1920 raccolse 15 milioni di dollari da circa 40.000 investitori (da YouTube)

24.04.2019

Finanza in Palcoscenico è un progetto sperimentale di educazione finanziaria che, in linea con l'approccio edutainment, coniuga la rappresentazione teatrale di una vicenda finanziaria significativa con un dibattito dai toni divulgativi sugli insegnamenti più importanti che dalla vicenda si possono trarre per la tutela di risparmiatori e investitori.

Il prossimo appuntamento del progetto è fissato per il 15 maggio a Fisciano, presso il teatro dell'Ateneo salernitano. 

La prima edizione del progetto, Occhio alle truffe!, è dedicata allo schema-Ponzi. L'attore e regista Massimo Giordano (in foto) interpreta Charles Ponzi, il truffatore italiano che nel 1920 raccolse 15 milioni di dollari da circa 40.000 investitori utilizzando uno schema ancora oggi noto con il suo nome e replicato anche attraverso la posta elettronica e il web.

Alla rappresentazione segue un dibattito con il pubblico a cura di Nadia Linciano e Paola Soccorso (Ufficio studi economici) e Silvia Ulissi (Ufficio vigilanza fenomeni abusivi) della Consob, teso a illustrare i meccanismi psicologici di cui bisogna essere consapevoli e le precauzioni da prendere per evitare di rimanere vittime di una truffa.

All'evento di Salerno interverranno inoltre Aurelio Tommasetti (magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Salerno) e  Paolo Coccorese (direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche).

L'iniziativa è gratuita. Si accettano adesioni fino ad esaurimento posti. Si prega di segnalare l'interesse a partecipare all'evento inviando una mail al seguente indirizzo: [email protected] specificando nell'oggetto il luogo e la data dell'evento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo