Quantcast

fiducia & mercati

Investitori nordamericani più ottimisti rispetto a europei e asiatici

L'indice Ici di State Street Associates certifica una crescita della fiducia in Nord America (+1,7 punti). Cala invece l'indice in Ue (-1,5) e in Asia (-6,7)

Investitori nordamericani più ottimisti rispetto a europei e asiatici

29.04.2019

L'Indice di fiducia degli investitori globali è arrivato a 72,9 punti con una crescita di 1,7 rispetto alla previsione di 71,2 che era stata fatta su marzo. La fiducia tra gli investitori nordamericani è aumentata, con l'indice Ici di riferimento che sale da 68,3 a 71,1. Al contrario dell'indice europeo che cala di 1,5 punti a 86,7 e l’Ici asiatico diminuito di 6,7 punti a 92,9.
 

Gli investitori istituzionali continuano a mostrare cambiamenti limitati nella loro propensione al rischio e rimangono largamente riluttanti a tornare su asset rischiosi

"Mentre i mercati azionari hanno dimostrato una buona performance nel primo trimestre, gli investitori istituzionali continuano a mostrare cambiamenti limitati nella loro propensione al rischio e rimangono largamente riluttanti a tornare su asset rischiosi", commenta Rajeev Bhargava (in foto, fonte Wikipedia), amministratore delegato e responsabile delle ricerche sul comportamento degli investitori di State Street Associates.

"In aprile, i mercati statunitensi hanno continuato a salire mentre le preoccupazioni per le prospettive economiche e degli utili hanno iniziato a diminuire. Sembra, tuttavia, che né il rimbalzo dei prezzi azionari né lo spostamento dovish della Federal Reserve siano fattori sufficienti per portare la fiducia degli investitori nel territorio di ricerca del rischio ", commenta il docente di finanza e analista della società di investimenti e co-autore dell'indice Ici, Kenneth Froot.

Cos è l'Investor Confidence Index (Ici)? È un indice sviluppato da Kenneth Froot e Paul O'Connell presso State Street Associates e misura dal punto di vista quantitativo la fiducia degli investitori o la propensione al rischio analizzando i modelli di acquisto e vendita effettivi fatti dagli investitori istituzionali.
 
L'indice assegna un significato preciso alle variazioni nella propensione al rischio degli investitori: maggiore è la percentuale di allocazione in azioni, maggiore propensione al rischio o fiducia. Una lettura di 100 è neutrale; è il livello al quale gli investitori non stanno né aumentando né diminuendo le loro allocazioni a lungo termine alle attività rischiose. L'indice differisce dalle misure basate sui sondaggi in quanto si basa sulle negoziazioni effettive, al contrario delle opinioni, degli investitori istituzionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo