Quantcast

Regolamentazione

Consulenti finanziari, arriva il progetto di legge sulla forma societaria

Anasf esulta per l'iniziativa del leghista Giulio Centemero sulla possibilità di svolgere l’attività di cf come persona giuridica. Se passerà la legge sarà favorito l’ingresso dei giovani nella professione

Consulenti finanziari, arriva il progetto di legge sulla forma societaria

Maurizio Bufi, presidente di Anasf

La possibilità di svolgere l’attività di consulente finanziario nella forma societaria presto potrebbe diventare realtà. L’8 maggio l’Onorevole Giulio Centemero, capogruppo Lega in Commissione Finanze della Camera, ha presentato un progetto di legge volto allo sviluppo dell'attività di consulenza finanziaria, mediante la possibilità di svolgere la professione anche nella forma della persona giuridica. 

La soddisfazione di Anasf. In una nota l'Anasf, l'associazione di categoria dei consulenti finanziari presieduta da Maurizio Bufi,  mostra tutta la propria soddisfazione per l’iniziativa di Centemero in quanto “da anni ribadisce l’opportunità dell’int roduzione in Italia della persona giuridica per la categoria che essa rappresenta, esprime soddisfazione per le disposizioni integrative del testo unico della finanza (Tuf) volte a dare piena ed effettiva applicazione all’istituto previsto dalla Mifid, recependo nell’ordinamento italiano una possibilità già accolta con favore da vari Paesi dell'Unione Europea. L’associazione in passato ha già sottolineato il valore di questa ulteriore e auspicata evoluzione per la figura del consulente finanziario: in un contesto altamente sfidante questa possibilità consente infatti di offrire ai cittadini un servizio sempre più di qualità, che coniuga competenze e professionalità diversificate”. Non solo per Anasf il progetto di legge favorisce lo sviluppo della professione attraverso l’inserimento di nuove leve, riportando nella nota le parole del leghista Centemero: "In un contesto globale sempre più competitivo, l'introduzione della possibilità di svolgere l'attività di consulenza finanziaria in forma societaria non solo consentirà al nostro Paese di affrontare le crescenti sfide nel settore finanziario e di continuare a ricoprire un ruolo di primo piano nel contesto europeo, ma incentiverà anche l'ingresso nel mondo della consulenza finanziaria dei giovani, contribuendo così ad un importante ricambio generazionale nel settore, agevolato dall'affiancamento tra consulenti senior e giovani neolaureati. I tempi per un'evoluzione del settore sono maturi: auspichiamo quindi che il progetto di legge sia discusso in tempi celeri, così da contribuire allo sviluppo del settore e alla sua competitività nel panorama europeo e globale''.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo