conti pubblici

Spread a 286 punti base, e nel governo si cercano alternative all'aumento dell'Iva

II livello massimo del differenziale tra Btp e Bund è stato raggiunto ieri con il tetto dei 292 punti, superando i massimi dell'8 febbraio scorso

manager sotto la pioggia

Apre a 286 punti base lo spread tra Btp e Bund. Il rendimento del decennale è del 2,75%. Ieri ha chiuso a 285 punti con un rendimento uguale del 2,75%. Il dato preoccupa molto e viene chiamata in causa la politica per la coincidenza del rialzo del differenziale (il livello massimo è stato raggiunto ieri con il tetto dei 292 punti, superando i massimi dell'8 febbraio) con le dichiarazioni del ministro degli Interni e vicepremier, Matteo Salvini: “dei vincoli me ne frego”. Dal canto suo, il ministro delle Finanze, Giovanni Tria, cerca di stemperare i toni definendo l’aumento dello spread “ingiustificato” anche se “comprensibile”.  

La "febbre da spread", in realtà, è latente da molto. Nel 2018, di questi tempi, il differenziale tra titoli italiani e tedeschi segnava quota 120; lo scorso aprile, i punti di distanza tra i due paesi erano 252, a maggio erano saliti a 262. Ben 130 punti base in più rispetto all'anno scorso. 

Molti ritengono che la perdita di valore dei titoli di stato italiani si ripercuoterà inevitabilmente sulle prossime decisioni del governo. A Salvini ha risposto a distanza l’altro vicepremier e ministro dello Sviluppo, Luigi Di Maio: “Mi preoccupano più le famiglie che lo spread, ma ci vuole responsabilità e bisogna evitare le tensioni sociali e finanziarie. Non voteremo una legge di bilancio con un aumento del debito”. Parole che suonano come un avvicinamento verso le posizioni del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, che censura l'ipotesi di una manovra che possa sforare il 3% di deficit. 
 
Per La Repubblica, nel governo si sta pensando di “sostituire l’aumento dell’Iva da 23 miliardi con un intervento in tre pezzi: una parte con tagli alle spese (spending review, tagli agli sgravi fiscali e lotta all’evasione), una parte ricorrendo a maggior deficit e la parte restante con un aumento selettivo e mirato dell’Iva”.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo