Belt and Road Initiative

Il fascino irresistibile dei "Panda bond"

Dibattito a Milano promosso da Azimut CM sulla nuova Via della Seta per fare il punto sulle opportunità offerte dell'accordo Italia-Cina

panda

Stime ufficiali sul monte investimenti che il progetto Belt and Road (la via della seta) muoverà verso l'Europa e l'Italia, ancora non ve ne sono: è certo, tuttavia, che l'ammontare dei così detti Panda Bond sarà di circa 5miliardi di reminbi. Si tratta di obbligazioni emesse da Cassa Depositi e Prestiti nell'ambito dell’intesa di partenariato strategico sottoscritto con la Bank of China, finalizzato a reperire risorse finanziare a supporto delle imprese italiane in Cina.

I titoli obbligazionari sono destinati agli investitori istituzionali operanti nel paese dell'Estremo Oriente, i proventi sono destinati a finanziare direttamente o indirettamente succursali o controllate di aziende italiane con sede su territorio cinese. Parallelamente, l’intesa parla anche di un programma di co-finanziamento per imprese italiane che investono in Cina e in imprese a supporto del progetto della nuova via della seta. Un'opportunità a cui le aziende italiane possono guardare nell’attesa delle misure applicative. 

È questo uno dei temi tracciati da avvocati, analisti ed imprenditori riuniti il 17 maggio a Milano per il primo Britalks, la conversazione sul Belt and Road Initiative promossa da Azimut Capital Management, dallo studio Previti Associazione Professionale, Dezan Shira & Associate e Tea Web.

L'evento ha anche presentato in dettaglio i termini del memorandum sottoscritto lo scorso 23 marzo a Roma dal governo cinese e quello italiano, evidenziando le enormi opportunità che esso prospetta. Protagoniste anche le tematiche connesse alla via della seta, con un focus sulla Graeter Bay Area, area marittima nella regione del Guangdong sulla quale affacciano importanti scali marittimi, sbocco primario delle rotte navali verso l'Africa, l'Europa e il Sud America.

Si è parlato del commercio elettronico in Cina, il cui volume d’affari continua a crescere quotidianamente. Un mercato in cui potranno entrare utilizzando le potenzialità offerte dalle piattaforme digitali. Belt and Road Initiative, è stato ricordato, è un progetto prima di tutto infrastrutturale che attraverserà più di 100 paesi, offrendo così alle imprese coinvolte un accesso diretto ai mercati di riferimento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo