Quantcast

lo studio di S&P

Esg, la finanza sostenibile islamica ha perso la "S" di "sociale" per strada

S&P Global Rating stima che il settore finanziario globale islamico, a fine 2018, valeva circa 2,1 trilioni di dollari

Esg, la finanza sostenibile islamica ha perso per strada la "S" di sociale

L'industria della finanza islamica potrebbe contribuire a un sistema finanziario sostenibile sviluppando ulteriormente parallelismi esistenti tra i principi della Sharia e fattori ambientali, sociali e di governance. Lo dice S&P Global Ratings nel suo rapporto su finanza e criteri Esg: The Missing 'S', pubblicato su RatingsDirect.

Il fattore sostale degli Esg è stato storicamente meno visibile, perché le banche islamiche; anche gli emittenti non sembrano concentrarsi sulla propria performance sociale (M. Damak)

I fattori E (environmental) , governance e G "ci sembrano più visibili nella finanza islamica rispetto alla S (social), a causa della presenza di skunk verde (certificati di investimento conformi alla legge della Sharia) e di un ulteriore livello di governance nella finanza islamica", spiega Mohamed Damak, global head di S&P Global Ratings per la finanza islamica.

"Il fattore S è stato storicamente meno visibile, perché le banche islamiche; anche gli emittenti non sembrano concentrarsi sulla propria performance sociale, e non a causa della mancanza di strumenti o prodotti", continua Damak.

I prodotti socialmente responsabili esistono nella finanza islamica e le loro dimensioni sono considerate sostanziali, si legge nel rapporto di S&P. Questi includono il Waqf, consistente in una donazione di un bene o di denaro per scopi religiosi o caritatevoli.

Per Damak, "questi prodotti, per fare la differenza richiedono un adeguato quadro di governance. A nostro parere, l'industria della finanza islamica sta lentamente andando verso questa direzione. Pensiamo che il contributo rimarrà limitato almeno per quanto riguarda il breve termine". 

S&P Global Rating stima che il settore finanziario globale islamico, a fine 2018, valeva circa 2,1 trilioni di dollari a fine 2018. "Mentre non ci sono stime sulla dimensione totale delle attività di Waqf e dei flussi di Zagat (l'omologo 5X100 italiano)".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo