Quantcast

real estate

Raccolta da 50 milioni per il social housing di Planet Smart City

La società di  Giovanni Savio ha in programma, entro i prossimi 18 mesi, la realizzazione di otto progetti di edilizia residenziale “affordable” nel mondo. Già aperti i cantieri in Brasile, il prossimo a Milano

real estate

Planet Smart City, società leader su scala internazionale nello smart social housing, ha completato la terza fase della raccolta di capitale iniziata nel luglio 2018, portando a 50 miloni di euro la dotazione di risorse finanziarie.

Il capitale sarà impiegato per finanziare il piano di sviluppo della società che prevede, entro i prossimi 18 mesi, la realizzazione di più di otto progetti di edilizia residenziale “affordable” nel mondo.

Alla terza fase della raccolta hanno partecipato investitori istituzionali e famiglie imprenditoriali versando complessivamente 6,5 milioni di euro. Tra le istituzioni figura il Fondo Equiter i cui soci sono Compagnia di Sanpaolo, Fondazione CRT, Fondazione CRC e Intesa Sanpaolo.

Tra le famiglie imprenditoriali che hanno investito figurano Claudio Costamagna, Davide Malacalza, Eraldo Bianchessi, Gaudenzio Roveda, Ruben Levi, e il fisico e imprenditore Stefano Buono, fondatore nel 2002 di Advanced Accelerator Applications, società acquisita da Novartis nel 2018. Stefano Buono è dal 2018 presidente di Planet Smart City.

“L’interesse spontaneo manifestato da alcuni potenziali investitori ci ha indotto a riaprire il capitale con anticipo rispetto a quanto previsto inizialmente (fine 2019), e il successo della raccolta ci permetterà di accelerare ulteriormente la realizzazione del piano innovativo proposto da Planet Smart City”, dice Giovanni Savio, co-founder e ceo di Planet Smart City. “Hanno, in questo senso, un’importanza strategica le prime applicazionidel nostro modello di edilizia residenziale, in Brasile e in Italia. Stiamo già lavorando in altri Paesi per continuare a rispettare gli obiettivi stabiliti dal piano di sviluppo”.

Planet Smart City sta realizzando in Brasile i primi due progetti al mondo di smart social housing. Il primo, in via di completamento, è Smart City Laguna, nel municipio di São Gonçalo do Amarante, nello Stato del Ceará (nord est del Paese) che darà una casa a 25.000 persone e ospiterà i servizi pubblici necessari a una comunità (scuola, centro sanitario, centro commerciale).

Nell’area metropolitana di Natal, nello Stato del Rio Grande do Norte (nord est del Paese), sono iniziati, in maggio, i lavori di Smart City Natal che darà una casa a 15.000 persone.

In Italia, Planet Smart City sta lavorando a progetti intelligenti con primari sviluppatori del settore immobiliare. Il gruppo Planet è tra gli advisor di Redo, il nuovo smart district per ilsocial housing sviluppato a Milano, nell’area di Rogoredo-Santa Giulia, da Investire SGR con il supporto di Fondazione Housing Sociale, promossa da Fondazione Cariplo per lo sviluppo e il rafforzamento del settore.

Il complesso è composto di 615 appartamenti di differenti dimensioni e tipologie offerti in locazione e vendita convenzionata. Redo è stato presentato ufficialmente alla stampa ed al pubblico alla presenza del sindaco Sala di Milano e del Presidente uscente di Fondazione Cariplo Avv.Guzzetti, il 20 maggio scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo