lo studio

Rischio ambientale, i satelliti stanno già aiutando il mercato del debito sovrano

Una ricerca di Wwf e Investe Am settore finanziario spiega come il settore geospaziale stiano influendo sulle scelte dei gestori di portafogli investiti nel debito sovrano

Rischio ambientale, i satelliti stanno già aiutando il mercato del debito sovrano

"I progressi compiuti nei dati geospaziali e nelle immagini satellitari potrebbero aiutare gli investitori nel debito sovrano a valutare e gestire meglio i rischi ambientali, contribuendo a costruire un'economia globale su basi sostenibili". Lo affermano Wwf e da Investec Asset Management nel report “Satelliti e sostenibilità: nuove frontiere nell'investimento del debito sovrano”, pubblicato oggi. 

E’ sempre più evidente che i fattori ambientali possono incidere sui destini delle economie nazionali e influenzare materialmente i portafogli investiti nel debito sovrano (P. Eerdmans, Investec Am)

Lo studio sottolinea come le nuove tecniche di ricerca relative all'applicazione dei dati spaziali nel settore finanziario stiano modificando la capacità dei gestori di portafogli investiti nel debito sovrano di valutare i rischi ambientali. 

Gli insight ottenuti da queste tecniche potrebbero essere utilizzati non solo per gestire il rischio per gli investitori, ma anche per incoraggiare gli emittenti sovrani nell’adottare agende politiche che tengano in forte considerazione sia le persone sia il pianeta.

La ricerca è un altro tassello che va ad aggiungersi al settore, in affermazione, della finanza spaziale, che unisce dati geospaziali, analisi finanziarie e processi di osservazione della Terra, come le immagini satellitari.

Il report evidenzia come i dati spaziali, inclusa l'acquisizione di immagini via satellite, potrebbero migliorare la comprensione dei rischi ambientali da parte degli investitori a livello delle diverse nazioni.

Sono tre i punti fondamentali della ricerca del Wwf e la società di asset management.

1. La distruzione della natura comporta rischi per le economie nazionali e, di conseguenza, la capacità dei paesi di rimborsare il debito; pertanto, gli investitori nel debito sovrano devono considerare e prestare attenzione ai rischi ambientali nei loro portafogli.

2. L'analisi dei dati geospaziali e delle immagini satellitari permetterà sempre più agli investitori di ottenere valutazioni più accurate e tempestive del fenomeno del degrado ambientale.

3. Ciò migliorerà la capacità degli investitori di valutare e monitorare i rischi ambientali e faciliterà le loro azioni di engagement con gli emittenti sovrani per incoraggiare l'adozione di agende politiche che tengano conto di tre fattori ben precisi: persone, investitori e pianeta.

"Siamo la prima generazione consapevole del fatto che stiamo distruggendo il nostro pianeta e l'ultima che può fare qualcosa per evitarlo", commenta Ray Dhirani, head of sustainable finance and green economy di Wwf-Uk.

"Gli investitori nel debito sovrano sono in una posizione ideale per dare il loro contributo in questa direzione, attraverso una solida e ampia integrazione di considerazioni ambientali nelle loro strategie di investimento e nelle loro azioni di engagement", aggiunge. 

Sulla stessa linea Peter Eerdmans, head of gixed income, di Investec Am. "E’ sempre più evidente che i fattori ambientali possono incidere sui destini delle economie nazionali e influenzare materialmente i portafogli investiti nel debito sovrano. L'analisi spaziale può cambiare positivamente il modo in cui gli investitori nel debito sovrano affrontano rischi e opportunità in questo ambito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo