asset management

Jupiter Am chiude il suo fondo comune europeo: "Poco redditizio"

Jupiter New Europe era stato lanciato nel novembre 2007 e gestito da Colin Croft dal 2010. L'azienda: "Riteniamo che la chiusura del fondo sia nel migliore interesse dei suoi azionisti"

Jupiter Am chiude il suo fondo comune europeo: "Poco redditizio"

Jupiter Asset Management liquida il suo fondo comune di investimento azionario europeo dopo che le attività sono scese molto al di sotto di un livello praticabile. La notizia la dà oggi Citywire Selector e riguarda Jupiter New Europe, fondo con sede in Lussemburgo, lanciato nel novembre 2007 e gestito da Colin Croft (in foto) dal 2010. 

Il fondo aveva ridotto le dimensioni per un certo numero di anni non permettendoci di prevedere un sufficiente interesse che garantisse la sostenibilità del portafoglio in futuro (Jupiter Am)

Un portavoce di Jupiter AM ha confermato al sito di informazione finanziaria la chiusura del prodotto. È stato formalmente chiuso il 12 giugno. L'ingaggio di Croft presso l'azienda non è stato rivisto.

"Il comparto ha registrato ottime performance sotto la gestione di Croft, con rendimenti del primo quartile del 34,3% rispetto al 22,4% del suo benchmark", commenta il portavoce a Citywire. "Il fondo aveva ridotto le dimensioni per un certo numero di anni non permettendoci di prevedere un sufficiente interesse che garantisse la sostenibilità del portafoglio in futuro. Di conseguenza, riteniamo che la chiusura del fondo sia nel migliore interesse dei suoi azionisti".

In termini di performance, il fondo Jupiter New Europe ha reso il 35% in termini di euro nei tre anni fino alla fine di maggio 2019. Nel frattempo, l'indice MSCI EM Europe 10/40, il benchmark assegnato a Citywire, è aumentato del 37,3%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo