Quantcast

banche e pari opportunità

La "Magna Carta" dell'Abi sulla parità di genere

L'associazione dei banchieri italiani avvia una campagna per promuovere pari diritti tra uomo e donna nei settori della finanza e del credito

La "magna carta" dell'Abi sulla parità di genere

Valorizzare la parità di trattamento e di opportunità tra i generi nel settore bancario e all'interno delle organizzazioni aziendali. E' con questo obiettivo che l'Abi promuove presso il settore bancario e finanziario la Carta 'Donne in banca: valorizzare la diversità di genere'.

Il ruolo delle donne nel mondo bancario è in crescita com'è attestato dal continuo aumento del personale femminile che rappresenta, ormai, quasi la metà dei dipendenti del settore (45,9%)

Si legge nella nota dell'associazione del presidente Antonio Patuelli (in foto), ripresa da Adnkronos: "Abi è in prima linea nel dibattito sul valore e sull'evoluzione del ruolo delle donne nell'industria bancaria e vuole in questo modo rafforzare ulteriormente il valore della diversità di genere, riconoscendola quale risorsa chiave per lo sviluppo, la crescita sostenibile e la creazione di valore in tutte le aziende".

Il ruolo delle donne nel mondo bancario, sostiene l'associazione, è in continua evoluzione "com'è attestato dal continuo aumento del personale femminile che rappresenta, ormai, quasi la metà dei dipendenti del settore (45,9%)".

La Carta proposta "costituisce quindi uno strumento a disposizione delle aziende per sostenere il loro impegno per le pari opportunità, in linea con quanto previsto anche dalla disciplina vigente sull'accesso all'attività degli enti creditizi e sulla vigilanza prudenziale sugli enti creditizi e sulle imprese di investimento", spiega l'Abi. "La Carta è aperta all'adesione di tutte le imprese bancarie e finanziarie anche non associate all'Abi".

I principi ispiratori della campagna sono: "promuovere un ambiente di lavoro inclusivo e aperto ai valori della diversità, anche di genere; rafforzare le modalità di selezione e sviluppo idonee a promuovere le pari opportunità di genere, in un ambito aziendale orientato ad ogni livello alle pari opportunità di ruolo e parità di trattamento; diffondere la piena ed effettiva partecipazione femminile ad ogni livello aziendale; promuovere la parità di genere anche al di fuori della banca, a beneficio delle comunità di riferimento; realizzare opportune iniziative per indirizzare e valorizzare le proprie politiche aziendali in materia di parità di genere. L'Abi si impegna a diffondere la conoscenza della Carta. L'elenco dei firmatari sarà pubblicato sul sito Internet dell'Associazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo