asset management

Natixis cartolarizza circa 51 milioni di euro di asset da reinvestire in rinnovabili

È la prima emissione di note ABS con un sottostante di energia rinnovabile. Con le risorse ricavate dalle obbligazioni, la società investirà in un portafoglio di asset rinnovabili composto da 8 impianti eolici e 6 fotovoltaici

Natixis finanzia eolico off shore italiano con 80 milioni

Natixis agisce come unica banca nella prima emissione di note ABS con sottostante energia rinnovabile
Natixis ha agito in qualità di Sole Structuring Banker e Sole Arranger nella prima emissione di note ABS (Asset Backed Securities) con sottostante un portafoglio di impianti da fonti rinnovabili (REBS) sponsorizzata da Glennmont Partners.

L’emissione da parte di SPV Project 1806 srl (un veicolo di cartolarizzazione ai sensi della legge italiana n. 130) dinote ABS di Classe A a tasso variabile per un importo di 41,830,000 euro (‘Note Senior’) e di note ABS di Classe B a tasso e rendimento variabile per un importo di 9,642,000 euro (‘Note Junior’ e insieme alle Note Senior, le ‘Note’) rappresenta la prima emissione di note ABS con sottostante impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

I fondi raccolti dall’emissione delle  note sono stati utilizzati per acquistare da una banca italiana un portafoglio di finanziamenti (project finance) erogati per finanziare o rifinanziare la costruzione e/o gestione di un portafoglio di asset rinnovabili per una capacità installata totale di 66.4MW e comprendente 8 impianti eolici (52MW – circa il 63% del debito acquisito) e 6 impianti fotovoltaici (14.4MW – circa il 37% del debito acquisito).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo