private banking

Credem, che obiettivi di crescita sui risparmiatori più ricchi

Il gruppo emiliano conta nel di conseguire 1.800 nuovi clienti di elevata disponibilità economica, reclutare 15 banker, con un obiettivo di 900 euro di raccolta

Credem, che obiettivi di crescita sui risparmiatori più ricchi

Gianluca Rondini, responsabile private banking Credem

Acquisire 1.800 nuovi clienti, reclutare almeno 15 nuovi private banker per raggiungere 293 professionisti complessivi e aumetare gli asset under management di 900 milioni di euro di nuova ricchezza per superare i 20 miliardi di euro di masse totali. Sono questi gli obiettivi da raggiungere nel 2019 della divisione private banking Credem, specializzata nella gestione dei clienti con un patrimonio superiore ai 500 mila euro e guidata dal responsabile Gianluca Rondini. Nei primi quattro mesi dell’anno il private banking Credem ha registrato una crescita degli asset under management di 200 milioni di euro, ha raggiunto 495 nuovi clienti e reclutato tre nuovi private banker. 

“Nel nostro modello di servizio è previsto che i private banker gestiscano l'intero nucleo familiare, con particolare attenzione alle nuove generazioni, che rappresentano la continuità patrimoniale e relazionale della nostra clientela”, ha dichiarato Rondini, il responsabile private banking Credem. “Abbiamo ideato una serie di strumenti e servizi dedicati studiati sulle loro esigenze specifiche. Abbiamo anche lavorato molto sulla personalizzazione delle soluzioni  di contatto con la banca attraverso web collaboration, app dedicate e servizi on line pensati per soddisfare le diverse esigenze di contatto che i nostri clienti più giovani possono manifestare, anche in tema di autonomia operativa” ha concluso Rondini.   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo